La Juventus, nella serata di ieri venerdì 5 maggio, è tornata all'Allianz Stadium per riprendere confidenza con il terreno di gioco del suo impianto. Sarri ha voluto che la Juventus tornasse a respirare l'aria dell'Allianz Stadium. Il tecnico ha schierato due formazioni una con i titolari e una con le cosiddette riserve. Nell'undici base dei bianconeri c'era Matthijs de Ligt: l'olandese è da considerarsi uno dei titolarissimi di Sarri e quando non c'è Chiellini il partner di Bonucci è proprio l'ex Ajax. De Ligt, in queste ore, ha dichiarato a Tuttosport che a Torino si trova benissimo: "Mi sono reso conto che nell’ultimo periodo, senza il calcio giocato, qualcuno ha inventato un po’ di cose sul mio conto".

Parla de Ligt

Matthijs de Ligt, nell'estate 2019, è stato il grande colpo di mercato della Juventus. Il difensore, nei primi mesi in bianconero, ha dovuto adattarsi ad un nuovo club e un nuovo calcio. De Ligt, però, non ha avuto il tempo necessario per abituarsi ai nuovi schemi, visto che Chiellini si è fatto male a fine agosto ed è toccato proprio a lui prendere il posto del capitano della Juventus. L'olandese su "Tuttosport" ha sottolineato che in Italia si trova molto bene: "Sono veramente felice di essere qui, di allenarmi ogni giorno con giocatori straordinari". Inoltre, de Ligt ha rivelato che giorno dopo giorno migliora con grande costanza. Dunque, l'olandese è felice in bianconero e ha anche un ottimo rapporto con i compagni di squadra.

Quando de Ligt è sbarcato a Torino l'accoglienza dello spogliatoio bianconero è stata straordinaria: "Mi hanno fatto sentire immediatamente parte di una famiglia”.

De Ligt elogia Bentancur

Matthijs de Ligt ha anche parlato dei suoi compagni di squadra. Il numero 4 della Juventus ha sottolineato che la squadra bianconera è di un livello superiore rispetto agli altri club, in quanto tutti i giocatori hanno grandi qualità.

Tra i compagni che più lo hanno impressionato, de Ligt non ha voluto nominare Cristiano Ronaldo perché ha sottolineato che ''Tutti sanno cosa è in grado di fare CR7''. Al contrario, ha voluto soffermarsi su altri calciatori e, in particolare, su Paulo Dybala e Rodrigo Bentancur. Secondo de Ligt, il numero 10 della Juventus ha una tecnica davvero sbalorditiva, mentre Rodrigo Bentancur sarebbe invece un calciatore molto sottovalutato.

De Ligt e il suo rapporto con Sarri

La scorsa estate, la Juventus ha cambiato allenatore e si è affidata a Maurizio Sarri. Il tecnico toscano ha caratteristiche ben diverse rispetto al suo predecessore Massimiliano Allegri. De Ligt, nella sua chiacchierata con "Tuttosport", ha parlato proprio del suo attuale allenatore: "In fondo puoi dire che è molto “olandese”, anche se rimane forte la sua italianità". De Ligt ha aggiunto che Sarri vuole costruire il gioco dal basso e richiede un calcio molto tecnico, un modo di giocare che gli ricorda quello che praticava lo scorso anno con l'Ajax.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!