Uno dei reparti che l'Inter potrebbe rivoluzionare nella prossima sessione di Calciomercato è quello di centrocampo. Quest'anno, infatti, è stato uno dei punti deboli della squadra nerazzurra, soprattutto a causa dei tanti infortuni. In tre potrebbero lasciare Milano: Matìas Vecino, Roberto Gagliardini e Borja Valero, con quest'ultimo in scadenza di contratto. Il tecnico, Antonio Conte, vuole elementi duttili e che siano in grado di abbinare quantità e qualità. Uno dei nomi che sarebbe in cima alla lista degli obiettivi sarebbe quello di Nicolò Zaniolo, che sembra in rotta con l'ambiente Roma.

L'Inter punta Zaniolo

Uno dei grandi obiettivi dell'Inter per la prossima sessione di calciomercato sarebbe Nicolò Zaniolo. Il suo sarebbe un ritorno visto che il centrocampista fu ceduto dai nerazzurri, quando giocava in Primavera, nell'estate del 2018 alla Roma nell'ambito dell'operazione Radja Nainggolan, venendo valutato poco più di cinque milioni di euro. A distanza di due anni, però, le cose sono cambiate e il ritorno non sembra più impossibile, anche per la difficile situazione che sta vivendo il club giallorosso. Inoltre, negli ultimi giorni c'è stata tensione tra l'ambiente capitolino e il giocatore, pizzicato pubblicamente dal tecnico Fonseca dopo la sfida contro il Verona, vinta 2-1 mercoledì sera: "Zaniolo deve fare di più per aiutare la squadra e questa sera non lo ha fatto.

Sono d'accordo con Mancini, che a fine gara lo ha ripreso pubblicamente. Deve capire che quando entra deve lavorare per la squadra, ma oggi non mi è piaciuto perché non ha aiutato i compagni. Non sono soddisfatto del suo atteggiamento".

I capitolini sembrerebbero orientati a cederlo per sistemare i conti visto che a bilancio ormai è già a zero e, dunque, una sua cessione rappresenterebbe tutta plusvalenza.

Un fattore che, però, potrebbe aiutare anche l'Inter, che proprio per questo sarebbe in vantaggio rispetto alla Juventus. I nerazzurri, infatti, al momento della cessione si sono riservati il 15% sulla futura plusvalenza in caso di cessione. Il club meneghino, dunque, in caso di acquisto per 60 milioni di euro avrebbe diritto a uno sconto di 7-8 milioni di euro.

L'altro colpo a centrocampo

Nicolò Zaniolo non sarebbe l'unico colpo che l'amministratore delegato dell'Inter, Giuseppe Marotta, avrebbe in serbo per rinforzare il centrocampo. Sarebbe molto ben avviata anche la trattativa per Sandro Tonali, ma prima di chiudere l'affare si attende la conclusione del campionato. La retrocessione in Serie B rischia di complicare i piani del Brescia, che fino a qualche mese fa valutava il classe 2000 quasi 50 milioni di euro. La fumata bianca, però, dovrebbe arrivare per una cifra inferiore, intorno ai 35 milioni di euro. Non è esclusa una soluzione alla Barella, cioè un prestito oneroso con obbligo di riscatto.