Si è da poco concluso a Dusseldorf il match valido per i quarti di finale di Europa League tra Inter e Bayer Leverkusen sul risultato finale di 2-1, grazie ai gol di Nicolò Barella al 15', Romelu Lukaku al 21' e con Havertz al 24'. In semifinale, dunque, ci vanno i nerazzurri. Semifinale che si giocherà domenica prossima, alle ore 21, contro la vincente tra Basilea e Shakhtar Donetsk, che si sfideranno questo 11 agosto.

La partita

Il tecnico dell'Inter, Antonio Conte, conferma il 3-5-2 e l'undici visto contro Atalanta e Getafe. Coppia d'attacco formata da Lautaro Martinez e Lukaku, a destra D'Ambrosio vince il ballottaggio con Candreva, mentre in difesa c'è ancora Godin con De Vrij e Baston, con Skriniar ancora in panchina.

Nel primo tempo l'Inter parte fortissimo e trova il gol del vantaggio dopo 15' con Nicolò Barella, che rifinisce in rete di esterno destro una lunga azione dei nerazzurri. Dopo pochi minuti, al 21', arriva anche il raddoppio con Romelu Lukaku, che difende la palla di spalle in area, si gira e viene atterrato. Sarebbe rigore ma il centravanti, cadendo a terra, riesce a toccare il pallone quel tanto che basta per ingannare Hradecky e infilare alle sue spalle. Dopo un solo minuto ancora l'ex Manchester United parte in contropiede, ma a 'tu per tu' con l'estremo difensore questa volta tira addosso al finlandese. Il Bayer reagisce e, praticamente all'unica azione pericolosa creata, trova il gol che riapre la partite con Havertz, che di sinistro batte Handanovic dopo l'ottimo appoggio di Volland.

La squadra di Conte reagisce e intorno alla mezz'ora viene fischiato un rigore per fallo di mano di Sinkgraven ma l'arbitro, dopo aver rivisto l'episodio al Var, toglie il penalty.

Nel secondo tempo ancora Inter, con Lukaku e Gagliardini che si allungano troppo la palla nel momento cruciale dell'azione.

Al 58' ci prova dal limite Eriksen, entrato da poco, con un sinistro bloccato da Hradecky. Al 61' è Demirbay a provare a dare la scossa al Leverkusen con un sinistro deviato in angolo da Handanovic. I nerazzurri, però, sprecano troppo visto che vanno vicini al terzo gol con Sanchez e Moses, entrambi imbeccati alla perfezione da Eriksen ma Hradecky si fa trovare pronto.

Al 90' grande giocata di Eriksen, che viene atterrato in area. Sarebbe rigore se Barella non toccasse il pallone involontariamente con la mano. L'arbitro toglie ancora un penalty alla squadra di Conte attraverso il Var.

Le pagelle dei nerazzurri

Queste le pagelle dei nerazzurri del match appena concluso:

Handanovic 6: Non può nulla sul gol di Havertz, per il resto è sempre vigile.

Godin 7: Altra prestazione autorevole da parte del centrale uruguaiano.

De Vrij 6,5: Fondamentale anche in fase di impostazione.

Bastoni 6: Soffre un po' la qualità di Havertz.

D'Ambrosio 6: Partita di grande sacrificio per l'esterno.

Barella 7: Ormai indispensabile per il centrocampo nerazzurro, corre per quattro. Stavolta è stato decisivo anche in chiave realizzativa.

Novità video - Inter-Bayer Leverkusen 2-1: gol e highlights
Clicca per vedere

Brozovic 5: Brutta prestazione per il croato, mai in partita.

Gagliardini 6: Fa il suo e si rende protagonista di un'ottima azione a inizio ripresa, peccando forse in egoismo.

Young 6,5: L'inglese fa bene sia la fase difensiva che quella offensiva, suo l'appoggio per Lukaku sul secondo gol dell'Inter.

Lautaro Martinez 7: Fa sempre la cosa giusta, da applausi il colpo di tacco che fa partire l'azione del vantaggio.

Lukaku 7,5: Conferma di essere in grande forma, realizza il nono gol consecutivo in nove partite in Europa League ed è implacabile quando gioca di sponda.

Eriksen 7: Subentra nella ripresa, ma le due palle con cui mette in porta Sanchez e Moses valgono da sole il prezzo del biglietto. Anche il rigore che si sarebbe procurato, salvo essere tolto dal Var, è arrivato con una giocata da fuoriclasse.

Moses 6,5: Positivo il suo ingresso in campo, va anche vicino alla rete nel finale.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!