Uno dei nomi più chiacchierati del mercato italiano è sicuramente Edin Dzeko. Il bosniaco è da anni ormai uno dei giocatori più richiesti da tanti club, italiani e stranieri. Il colpo finale sta arrivando da Torino, precisamente dalla sponda bianconera. Il sodalizio tra la Juve e Dzeko è ormai quasi certo. Dopo anni di corteggiamento, il leader giallorosso ed ex attaccante di Manchester City e Wolfsburg vestirà i colori bianconeri nella prossima stagione. Un inseguimento, dunque, che sta per giungere al termine. I primi interessamenti ci furono già nel 2010, quando l'allora a.d. Giuseppe Marotta era intenzionato ad acquistare l'attaccante dal Wolfsburg.

Purtroppo le richieste della squadra tedesca erano esose: 35 milioni di euro, troppo proibitive per una società come la Juventus, reduce dalla Serie B e ancora troppo acerba dopo la ricostruzione post-calciopoli. La concorrenza si fece spietata e il Manchester City, club dalle forte ambizioni e risorse, fece di tutto per portare in direzione Manchester il giocatore. Il primo corteggiamento si concluse, così, con una fumata nera per la Juventus.

Gli anni d'oro al Wolfsburg

La Juve nel 2010 puntò tutto sul bosniaco, dopo le sue eccellenti prestazioni con la maglia tedesca nel 2009 e nel 2010. Nel 2009, infatti portò il Wolfsburg alla sua prima vittoria della Bundesliga, segnando 26 reti in 32 partite.

L'anno successivo divenne capocannoniere con 22 goal. Purtroppo la trattativa con la Juve sfumò per colpa di una cifra troppo onerosa richiesta dai tedeschi. Inoltre, in quella sessione di mercato, ogni squadra poteva acquistare un solo extracomunitario e la Juve aveva scelto Krasic. Nel frattempo Dzeko fu acquistato dal Manchester City e il suo posto al Wolfsburg fu rimpiazzato da Mario Mandzukic, altro futuro acquisto bianconero.

Dzeko e la Juve destinati a incrociarsi

Dzeko e Mandzukic arrivarono lo stesso anno in Italia, nel 2015, ma con due destinazioni differenti: il bosniaco alla Roma e il croato alla Juve. Dzeko divenne la colonna portante della squadra giallorossa e segnò il suo primo goal proprio contro i bianconeri il 30 agosto 2015 all'Olimpico.

In quella partita segnarono anche Pjanic, che vestiva ancora la maglia della Roma, e Dybala per la Juve. La Roma vinse 2-1. Per 5 anni Dzeko è stato il vero mattatore della Roma, nonostante i tanti corteggiamenti a ogni mercato estivo. Più volte è stato vicino alla cessione, ma ha sempre tenuto a precisare che Roma è casa sua e che non ha mai pensato di andare via. Ora, però, è tornata la Juve a bussare alla sua porta e Dzeko l'ha già aperta, con tanto di valigia in mano, pronto a prendere il primo volo che lo porterà Torino. Lui è ormai un attaccante maturo, la Juve, che negli anni ha costruito una società forte e punta a vincere in Europa, sono pronti per una nuova sfida insieme.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina A.S. Roma
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!