Il futuro di Andrea Pinamonti sembra più lontano dall'Inter. Il centravanti trentino nella scorsa stagione è stato prelevato dal Genoa a titolo temporaneo per 18 milioni di euro. In quella circostanza le due società si erano accordate per un gentleman agreement che prevedeva un contro riscatto da parte dei nerazzurri per una somma di 20 milioni di euro circa. Adesso però la situazione sarebbe cambiata. Il club milanese non sarebbe disposto ad investire questa cifra per riportare a casa il bomber 21enne soprattutto in questo periodo in cui - tenendo conto delle direttive comunicate dai proprietari cinesi ai dirigenti Marotta e Ausilio - è necessario autofinanziare il mercato con gli introiti derivanti dalle cessioni dei calciatori in organico.

Secondo la Gazzetta dello Sport, durante un meeting tenutosi ieri nella sede dell'Inter, i vertici della società lombarda avrebbero comunicato al direttore sportivo genoano Daniele Faggiano di non essere intenzionati a riportare alla base Pinamonti. Il dietrofront nerazzurro sarebbe legato anche all'eventuale ingaggio che dovrebbe garantire al nazionale Under 21 che, tenendo conto del suo attuale contratto, sarebbe di circa 3 milioni di euro all'anno. La questione stipendio sarebbe un problema anche per il Genoa che non vorrebbe tenere in rosa un giocatore i cui guadagni sarebbero troppo alti per i bilanci della società di Preziosi.

A questo punto, Inter e Genoa quasi certamente continueranno a parlarsi nelle prossime settimane per trovare una soluzione che vada bene ad ambo le parti e ovviamente anche al calciatore.

Sullo sfondo, ci sarebbe in attesa la Juventus che starebbe pensando di acquistare l'attaccante trentino per farne la principale alternativa a colui che sarà il nuovo centravanti titolare della squadra di Andrea Pirlo.

Inter verso il no a Pinamonti: in rosa ci sono già Perisic e Salcedo

La decisione dell'Inter di rinunciare al contro riscatto di Andrea Pinamonti sarebbe dettata anche da un'esigenza prettamente numerica.

In questo momento, per quanto riguarda il reparto offensivo, oltre a Romelu Lukaku, Lautaro Martinez e Alexis Sanchez, in organico ci sono anche Ivan Perisic (rientrato dal prestito al Bayern Monaco) e Eddie Salcedo che ha concluso la sua esperienza al Verona. Dunque, prima di cercare un nuovo attaccante, sarebbe necessario piazzare altrove il croato o il colombiano, se non addirittura entrambi.

Durante il colloquio delle scorse ore, Inter e Genoa avrebbero parlato anche di Andrea Ranocchia. In questo caso la situazione sarebbe più fluida rispetto a quella riguardante Pinamonti. Il difensore infatti avrebbe già accettato la proposta del ds rossoblu Faggiano e sarebbe pronto a tornare a vestire la maglia del Grifone dopo la breve esperienza del 2010-2011. I nerazzurri, dal canto loro, sarebbero pronti a liberare a parametro zero l'ex capitano in anticipo rispetto alla naturale scadenza di contratto prevista per il giugno del 2021.

Segui la pagina Inter
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la pagina Genoa
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!