Negli ultimi giorni di mercato si è concretizzato il trasferimento di Moise Kean dall'Everton al Paris Saint Germain. Un affare che ha sorpreso molti addetti ai lavori, considerando che la punta classe 2000 era stata vicinissima al ritorno in prestito alla Juventus. In un'intervista a Rai Sport il nazionale italiano ha ammesso che sarebbe potuto tornare a Torino ma che con la sua famiglia ha scelto di andare al Paris Saint Germain. Fra i motivi che lo hanno spinto a trasferirsi in Francia la possibilità di giocare con tanti campioni e di imparare da loro. Kean ha poi aggiunto: "Guarderò il modo in cui giocano e imparerò dalla loro esperienza".

Si è poi soffermato sulla decisione di lasciare il calcio inglese, sottolineando di non essere dispiaciuto per la scelta.

Moise Kean è stato vicinissimo dunque al ritorno alla Juventus. Si era parlato di un'intesa fra Everton e società bianconera sulla base di un prestito con diritto di riscatto a circa 30 milioni di euro ma alla fine i bianconeri hanno però deciso di investire su Federico Chiesa rinunciando all'inserimento di una quarta punta in rosa.

Moise Kean al Paris Saint Germain

Nell'estate 2019 Moise Kean decise di accettare l'offerta dell'Everton, con la Juventus che incassò circa 28 milioni di euro dalla sua cessione. Un acquisto voluto dall'ex tecnico degli inglesi Marcos Silva, poi sostituito da Carlo Ancelotti.

Si pensava che con l'arrivo del tecnico italiano, per Moise Kean ci potesse essere più possibilità di trovare spazio. Il classe 2000 invece non è riuscito a ritagliarsi un ruolo di protagonista, con il tecnico emiliano che gli ha sempre preferito la punta inglese Calvert-Lewin. Da qui la scelta di lasciare la Premier League negli ultimi giorni di mercato.

Moise Kean in nazionale

La punta classe 2000 è oramai parte integrante dei convocati nella nazionale italiana di Roberto Mancini. Il commissario tecnico spesso lo schiera in campo, segno evidente di una fiducia totale nella qualità del giocatore. Anche nel match di Nations League contro la Polonia la punta del Paris Saint Germain è entrata nel secondo tempo al posto di Federico Chiesa.

La sua velocità e potenza ha messo in difficoltà i difensori polacchi. Da una sua azione negli ultimi minuti l'Italia è andata vicino al gol che avrebbe portato i tre punti. Il match è però finito a 0 a 0 con la nazionale italiana a mantenere comunque il primo posto nel girone con un punto in più sull'Olanda seconda in classifica.

Moise Kean ha esordito in nazionale a 18 anni, nel 2018. Fino ad adesso ha raccolto 6 presenze realizzando 2 gol. Nella sua carriera nelle giovanili nazionali ha ottenuto un secondo posto agli Europei 2018 con l'under 19 in Finlandia.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Calciomercato
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!