La giornata di martedì 6 ottobre potrebbe essere molto importante per conoscere la decisione del Giudice Sportivo in merito al match Juventus-Napoli non disputato domenica 4 ottobre. La società campana non si è presentata all'Allianz Stadium di Torino rispettando la decisione dell'Asl territoriale. Come però si evince dal protocollo sanitario stilato per il calcio da Figc e Governo, l'intervento territoriale può concretizzarsi solo se non si rispetta il protocollo. Per questo, il rischio per il Napoli è quello di perdere 3-0 a tavolino con un punto di penalizzazione in classifica. Sull'argomento è intervenuto il giornalista sportivo Sandro Piccinini a Sky Sport.

Quest'ultimo ha ribadito che in caso di decisione ''a tavolino'', il campionato diventerebbe quasi falsato: "In maniera eccezionale Juventus-Napoli poteva essere rinviata".

Sandro Piccinini favorevole al rinvio della partita

Il giornalista sportivo Sandro Piccinini a Sky Sport ha dichiarato che la miglior soluzione per Juventus-Napoli doveva essere il rinvio della partita. Un 3-0 tavolino ai danni del Napoli rischierebbe di creare un campionato falsato. Parole però che in qualche modo non trovano piena approvazione da parte di Gabriele Gravina e Vincenzo Spadafora. Entrambi, infatti, nella serata di lunedì 5 ottobre hanno confermato la validità del protocollo stilato e precisato che tutte le squadre devono attenersi e rispettarlo.

Se così non fosse, le sanzioni sono inevitabili. Sull'argomento si era espresso anche il presidente della Juventus Andrea Agnelli dopo il match ufficialmente annullato dagli arbitri per la mancata presenza del Napoli.

Agnelli sul protocollo

Il presidente Agnelli nel post Juventus-Napoli (partita non disputata) non ha usato parole tenere nei confronti del Napoli e del presidente De Laurentiis.

Agnelli ha confermato il confronto telefonico con il dirigente campano qualche giorno prima del match. Nel confronto telefonico (si parla di una serie di messaggi) Agnelli aveva ribadito a De Laurentiis la volontà di attenersi al protocollo e quindi di giocare il match Juventus-Napoli. Il massimo dirigente bianconero ha poi sottolineato che questa vicenda penalizza il calcio italiano a livello europeo.

Agnelli ha dichiarato che si parla molto di far crescere il brand del calcio italiano all'estero, poi però puntualmente si punta a non rispettare le regole.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!