Un nuovo e clamoroso tassello si va ad aggiungere alla già complicata situazione in cui versa in queste ore la prima società calcistica livornese. Con una lettera aperta indirizzata al sindaco di Livorno Luca Salvetti, infatti, Rosettano Navarra, da pochi mesi alla presidenza dell'A.S. Livorno Calcio, fa presente la propria intenzione di abbandonare la questione e donare le proprie quote alla città.

Le parole di Navarra

Giunta nello scorso pomeriggio, la lettera è stata ufficializzata, mediante comunicato stampa, sul sito dell'A.S. Livorno Calcio. Nelle poche righe con le quali l'imprenditore ripercorre la sua breve esperienza alla guida della società amaranto, Navarra si dice toccato dall'accoglienza che la città di Livorno e i tifosi gli hanno tributato, ricordando, inoltre, l'impegno da lui stesso profuso nel tentativo di salvare la società, investendo risorse emotive ed economiche per la causa.

Nonostante tutto, e visti anche i recenti risvolti della vicenda, Navarra, nelle righe seguenti, manifesta fermamente al primo cittadino livornese la volontà di arrendersi, non prima di aver compiuto un ultimo gesto di gratitudine nei confronti della città di Livorno e dei tifosi amaranto, cioè quello di donare al Comune le proprie quote societarie. Navarra si rivolge direttamente al Sindaco Salvetti, rimettendo pienamente a disposizione il proprio mandato, ma rimanendo fino al momento del trasferimento formale della partecipazione, alla guida ordinaria nell'interesse della società e rendendosi completamente disponibile per una eventuale sponsorizzazione. Nel concludere la missiva. l'attuale presidente del Livorno dichiara la fiducia nei confronti del primo cittadino, sicuro che Salvetti possa, finalmente, trovare una soluzione per la città, per la squadra e per i suoi tifosi.

La risposta del Sindaco

La risposta del Sindaco Salvetti non si è fatta attendere. Evidenziando lo spirito e l'entusiasmo con il quale l'imprenditore ha sposato la causa amaranto e quanto, d'altra parte, sia stato difficile per lui gestire il rapporto con gli altri soci, il primo cittadino, tuttavia, si dichiara convinto di dover fare riferimento esclusivamente alle norme che regolano gli interventi delle amministrazioni pubbliche in materia di questioni societarie.

Il Sindaco prosegue citando il testo unico in materia, che limita a tutti gli effetti gli interventi comunali nei confronti delle sole società dirette al proseguimento delle finalità istituzionali inerenti la pubblica amministrazione e che, quindi, una società sportiva come il Livorno Calcio non possa rientrare nell'ambito di competenza proprio di una amministrazione comunale.

Dunque Salvetti, in chiusura di comunicato, dichiara effettivamente di non poter dare seguito nell'accogliere la volontà di Navarra di donare le proprie quote alla città.

Segui la pagina Serie C
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!