La Juventus dopo il successo contro il Milan si rilancia nella lotta per la vittoria dello scudetto. I sette punti di distacco dalla vetta della classifica potrebbero diventare quattro qualora la squadra di Pirlo riuscisse a battere il Napoli nel recupero del match non disputatosi il 4 ottobre. Intanto però tanti addetti ai lavori si sono soffermati sulla prestazione della squadra bianconera. Spicca la considerazione del giornalista sportivo Mario Sconcerti, che si è soffermato su alcune individualità e poi ha parlato delle potenzialità della Juventus. Il primo nome menzionato dal giornalista nelle sue dichiarazioni è quello di Federico Chiesa.

Sconcerti ha dichiarato: "Federico quando sa sta bene, come si è visto a San Siro, fa tutte cose decisive". Sul confronto con il papà Enrico (ex giocatore fra gli anni 90 e i 2000) però il giornalista ha dichiarato: "Federico è ancora lontano dal papà, che invece era più completo". Secondo il giornalista, Enrico infatti aveva dalla sua anche un tiro da fuori non indifferente, oltre a ottime abilità sui calci piazzati. Sconcerti si è poi soffermato sul ruolo di Dybala nella Juventus.

Mario Sconcerti su Paulo Dybala

Dopo aver parlato del confronto fra Enrico e Federico Chiesa, Mario Sconcerti ha parlato anche di Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo. Sull'argentino ha dichiarato: "Dybala non trasforma la squadra, è il di più, in una Juventus normale il 10 bianconero non gioca".

Ha poi spiegato i motivi della sua considerazione aggiungendo che Cristiano Ronaldo ha bisogno di un centravanti e non di un giocatore dalle caratteristiche tecniche di Dybala. Il giornalista sportivo ha aggiunto: "Poi è chiaro, l'argentino è un fuoriclasse e se ce l'hai lo metti, allora è tanta roba". Ha poi parlato della Juventus di Andrea Pirlo, sottolineando come non sarà mai una squadra perfetta, come non lo è stata quella di Maurizio Sarri.

Secondo Sconcerti l'aspetto da considerare nel successo contro il Milan è che la Juventus ha vinto senza l'apporto di Cristiano Ronaldo, con Ramsey che ha dimostrato di giocare bene nel ruolo di trequartista. Mario Sconcerti ha poi parlato anche della lotta per lo scudetto, dichiarando che l'Inter è la favorita. Secondo il giornalista sportivo la squadra di Conte ha notevole forza fisica nel settore avanzato che potrebbe essere decisiva per la vittoria del campionato.

Le prossime partite della Juventus

I match contro il Sassuolo e l'Inter diranno se la Juventus avrà trovato la continuità nel gioco e nei risultati. Domenica 10 gennaio è prevista la sfida contro la squadra di De Zerbi mentre tre giorni ci sarà anche la Coppa Italia contro il Genoa. Pirlo nel match contro i liguri potrebbe fare turnover considerando che la domenica dopo (il 17 gennaio) ci sarà la sfida contro l'Inter. Un match importante anche per il campionato e che darebbe la possibilità alla squadra di Pirlo di avvicinarsi alla vetta della classifica. Il 20 gennaio è previsto il primo trofeo della stagione, ovvero la Supercoppa Italiana contro il Napoli.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina Inter
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!