La Juventus fra metà degli anni 90 a metà dei 2000 è stata una delle migliori società europee. Basti pensare alla vittoria della Champions League nel 1996 e alle finali disputate della massima competizione europea nel 1997, nel 1998 e nel 2003. Grandi meriti vanno sicuramente all'ex direttore generale Luciano Moggi, che ha saputo costruire negli anni rose competitive. Il processo Calciopoli ha portato inevitabilmente alla fine della gestione dirigenziale di Moggi, Bettega e Giraudo e alla ricostruzione della società bianconera che ha visto e sta vedendo come protagonista di riferimento Andrea Agnelli.

Di recente Luciano Moggi è stato intervistato a Radio Campania. L'ex dirigente bianconero ha parlato della Juventus del 2006, sottolineando come fosse una squadra imbattibile. Ha poi voluto elogiare l'agente sportivo Mino Raiola, dichiarando che la sua 'nascita' dal punto di vista professionale nel calcio è dovuta soprattutto all'ex dirigente bianconero. Moggi ha parlato anche di mercato, rimarcando il fatto che Donnarumma non andrà alla Juventus.

Moggi sulla Juventus stagione 2005-2006

"La Juve del 2006? Una squadra imbattibile, l'ho costruita con Mino Raiola. Lui è nato con me". Queste le dichiarazioni di Luciano Moggi. L'ex dirigente bianconero ha sottolineato che attualmente Raiola è uno dei migliori agenti sportivi al mondo e se utilizzato bene può essere una risorsa importante per le società di calcio. Moggi ha voluto raccontare un episodio riguardante il mercato portato avanti insieme al noto agente sportivo.

A tal riguardo ha dichiarato: "Nella campagna acquisti 2005-2006 mandai Raiola a prendermi persino Emerson dalla Roma, anche se non era il suo agente sportivo: è nato in quel momento".

Luciano Moggi su Donnarumma e il match fra Juventus e Roma

L'ex dirigente della Juventus Luciano Moggi ha voluto parlare anche del calciomercato attuale, sottolineando come Donnarumma non si trasferirà nella società bianconera.

Per Moggi infatti il portiere oramai farà altre esperienze professionali. In merito invece al match di campionato fra Juventus-Roma che si giocherà domenica 17 ottobre all'Allianz Stadium di Torino, Moggi ha aggiunto: "I bianconeri giocheranno di contropiede'

La Juventus è attesa da match importanti nelle prossime settimane.

Prima il match contro la Roma, poi quello in Champions League contro lo Zenit San Pietroburgo in Russia. Domenica 24 ottobre ci sarà un'altra sfida attesa. Quella in campionato contro l'Inter. Successivamente ci sarà il match contro il Verona previsto il 30 ottobre. Le ultime due partite prima della pausa nazionali saranno contro lo Zenit San Pietroburgo in Champions League e contro la Fiorentina in campionato.