Sono ore calde per il futuro societario del Milan: da un lato l’attuale società vorrebbe chiudere il suo cammino con la vittoria dello scudetto, dall’altro si tratta per il passaggio ai nuovi proprietari, che potrebbe avvenire nel mese di giugno. L'improvviso stop di InvestCorp alle trattative ha liberato RedBird che ora rimane il principale gruppo candidato all'acquisto del Milan.

La dirigenza rossonera, comunque, continua a essere concentrata pure sulle trattative di mercato estivo, e negli ultimi giorni avrebbe aggiunto alla lista un nome nuovo, cercando di pescare sempre a Madrid sponda Real: si tratta dell’attaccante Rodrygo.

Milan, il cambio di proprietà sarebbe vicino

Da mesi, ormai, si parla di un cambio al vertice della società rossonera, con InvestCorp che più volte ha fatto trapelare un forte interesse da parte del fondo asiatico, ma negli ultimi giorni il fondo americano RedBird si sarebbe inserito nella trattativa, con un’offerta di 1.8 miliardi di euro. Il fondo asiatico non sembra voler rilanciare e, dunque, nel prossimo mese di giugno potrebbe essere definito il nuovo quadro societario, con Elliott che potrebbe comunque lasciare qualche sua pedina all’interno dell’organigramma. Il fondo americano RedBird avrebbe un grande progetto in mente e promette grandi cose per i tifosi rossoneri, che sono pronti ad accogliere con entusiasmo la nuova società.

Entusiasmo che non mancherà affatto nei prossimi giorni, con la trasferta di Sassuolo che è ormai vicinissima e che potrebbe portare il Diavolo alla vittoria dello Scudetto in caso di pareggio o di vittoria.

Trattative in corso sull’asse Madrid-Milano

Nonostante le questioni societarie siano entrate nel vivo, la dirigenza rossonera continua imperterrita il suo lavoro per mettere a disposizione di Pioli la miglior squadra possibile per affrontare la stagione 2022-2023.

Si è scritto nei giorni precedenti dell’interesse del Milan per Asensio, ma nelle ultime ore è uscito un nome nuovo sempre dal Real Madrid: l’attaccante brasiliano Rodrygo, infatti, gode della stima di Maldini e Massara e potrebbe non rientrare più nei progetti dei Blancos. Nonostante un grande rendimento in Champions League, con 5 reti realizzate, infatti, il classe 2001 non dovrebbe trovare molto spazio nella prossima stagione, anche in virtù del grande mercato che si prospetta a Madrid nella prossima sessione estiva. La giovane età del brasiliano e il contratto in vigore fino al 2025 difficilmente fanno pensare a un addio a titolo definitivo, con la strada del prestito che sarebbe la più plausibile.