L'ex calciatore della Juventus, Blaise Matuidi, ha parlato alla Gazzetta dello Sport, commentato il trasferimento di Dybala alla Roma e parlando dei nuovi acquisti della Juventus, focalizzandosi su Pogba e Angel Di Maria. Sulla Vecchia Signora, è intervenuto anche Federico Bernardeschi, promuovendo la squadra guidata da Max Allegri come candidata a vincere il tricolore.

Juventus, Matuidi su Dybala: 'La Juve ci ha perso a lasciarlo andare e lo rimpiangeranno fuori e dentro al campo'

Il passaggio di maglia di Paulo Dybala dalla Juventus alla Roma fa ancora discutere, specie in questa settimana dove la "Joya" tornerà allo Stadium, dopo 7 anni con la casacca bianconera, da avversario della Vecchia Signora.

Tra i tanti che hanno voluto commentare questo avvenimento, si è aggiunto nelle scorse ore Blaise Matuidi, ex calciatore della Juve che attualmente milita in MLS con l'Inter Miami.

Il centrocampista francese, in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, ha dunque parlato di Dybala e della sua partenza da Torino, dicendo quanto segue: "Non me l’aspettavo andasse alla Roma. Credo che alla fine sia Paulo che la Juventus avessero voglia di qualcosa di diverso, ma il passato resta. Certo, è stato fondamentale, meraviglioso in bianconero. A Torino sentiranno la sua mancanza anche fuori dal campo. Chi ci perde? Io prendo sempre le difese di Paulo: ci rimette di più la Juve". Matuidi poi ha spostato il succo del suo discorso analizzando gli acquisti fatti dalla Juventus e soffermandosi Pogba e Di Maria: del connazionale e amico, ha voluto sottolineare come l'infortunio che lo ha colpito al ginocchio non lo arginerà e che la sua voglia di tornare ad alti livelli è evidente mentre del "Fideo", Matuidi ha detto detto di considerarlo un calciatore "speciale" per le qualità.

Federico Bernardeschi: 'La Juve non solo può lottare per lo scudetto, ma può vincerlo'

Restando in tema Juventus, dei bianconeri ha parlato un altro grande ex, Federico Bernardeschi. Il laterale toscano, che ha lasciato la compagine piemontese poco più di un mese fa per raggiungere Insigne e Criscito in MLS al Torono, ha parlato alla Gazzetta dello Sport, analizzando le potenzialità della Vecchia Signora.

Il classe '94, in proposito, ha dunque detto: "La Juve non solo lotterà per lo scudetto, ma può vincerlo. C’era bisogno di prendere 2-3 giocatori top. Dopo tanti cambiamenti un periodo di assestamento è fisiologico". Bernardeschi ha poi concentrato il suo discorso su un altro calciatore che è passato per la Continassa e di cui si sta riparlando, in tema Juventus, vale a dire Cristiano Ronaldo: "È un extraterrestre. Se per 15-20 anni riesci a raggiungere certi obiettivi significa che sei di un altro pianeta. Io ho avuto la fortuna di dividere lo spogliatoio con lui".