Negli ultimi giorni ha fatto discutere l'intervista che ha visto protagonista Cristiano Ronaldo. Il portoghese non ha utilizzato parole dolci nei confronti del Manchester United, non risparmiando critiche ai tecnici che hanno guidato la squadra, ossia Rangnick e Ten Hag.

Cristiano Ronaldo ha però anche parlato dei tecnici con cui ha lavorato in passato e dai quali ha imparato molto nella sua esperienza professionale: in tal senso ha menzionato Zidane, Ancelotti e Santos, ma anche Mourinho e Allegri, con il quale ha lavorato una stagione alla Juventus, nel 2018-2019, arrivando nei quarti di finale di Champions League e perdendo proprio contro l'Ajax di Ten Hag.

Cristiano Ronaldo ha poi confrontato anche il Manchester United con Juventus e Real Madrid, sottolineando come queste ultime si siano evolute anche dal punto di vista delle strutture e della tecnologie, mentre lo United sarebbe rimasto indietro a 13 anni fa, ovvero a quando il portoghese lasciò la società inglese per trasferirsi al Real Madrid.

Allegri fra i migliori tecnici avuti da Cristiano Ronaldo nella sua carriera professionale

'Sono sempre stato insieme ai migliori allenatori del mondo: Zidane e Ancelotti, Mourinho, Fernando Santos, Allegri... quindi ho un po' di esperienza perché ho imparato da loro', sono queste le dichiarazioni di Cristiano Ronaldo nell'intervista a Piers Morgan.

Il portoghese ha quindi inserito fra i migliori tecnici avuti nella sua carriera professionale anche quello della Juventus, con il quale ha vinto il campionato nella stagione 2018-2019 e con cui si è ritrovato anche per poche settimane nell'estate 2021.

Sul Manchester United inoltre ha dichiarato: 'Il tempo per lo United si è fermato. Quando sono ritornato pensavo che tutto fosse cambiato dopo 13 anni tra Real Madrid e Juventus. Ma tutto è rimasto uguale'.

Juventus e Real Madrid al passo con i tempi in quanto a tecnologia, alimentazione e allenamenti

Ronaldo poi ha aggiunto che Real Madrid e Juventus si sarebbero adeguati al resto del mondo per tecnologia, allenamento e alimentazione, cosa che invece non si è verificata al Manchester United.

Pare difficile pensare a una conferma del portoghese per la seconda parte della stagione. Si parla di un suo possibile ritorno allo Sporting Lisbona, il problema di fondo è rappresentato dall'ingaggio che guadagna nella società inglese.

Nonostante i rumor di mercato che hanno accostato Cristiano Ronaldo al Napoli, pare invece obiettivamente difficile un suo ritorno in Italia.