La Juventus potrebbe mettere a segno diverse operazioni che riguarderebbero anche l'organigramma societario. Si scalderebbe il nome di Giuseppe Marotta che sarebbe nuovamente corteggiato dal club bianconero dopo le dimissioni dell'intero CDA capeggiato da Andrea Agnelli.

Dopo il terremoto avvenuto in casa Juve, alcune voci parlano anche del ritorno di Alessandro Del Piero per un nuovo corso.

Una nuova Juventus con i vecchi protagonisti

Giuseppe Marotta ha il contratto in scadenza con l'Inter fino al 2024 ma, dopo le dimissioni di Andrea Agnelli, il nuovo gruppo bianconero potrebbe contattarlo per aprire un nuovo ciclo.

Il nuovo presidente, Ferrero, potrebbe affidarsi alla vecchia guardia per creare un gruppo vincente. Potrebbe esserci anche il ritorno di Alessandro Del Piero per garantire quell'attaccamento alla maglia e ai colori bianconeri che lo spogliatoio sembrerebbe aver perso nelle ultime stagioni. Sono momentaneamente confermati l'allenatore Massimiliano Allegri ed il direttore sportivo, Federico Cherubini. Per quanto riguarda Marotta, molto dipenderà dalle intenzioni degli Zhang che sarebbero al centro delle voci che riguarderebbero una possibile cessione dell'Inter nei prossimi mesi dopo i problemi economici causati dalla pandemia.

Può variare la strategia per il prossimo mercato

La nuova Juventus potrebbe dunque ripartire dai giovani e, secondo gli ultimi aggiornamenti, potrebbero esserci dei cambiamenti sulla filosofia del Calciomercato.

Potrebbe essere richiamato Andrea Cambiaso, ora in prestito al Bologna,per potenziare la corsia sinistra. L'ex Genoa sarebbe utile anche in vista del possibile addio di Juan Cuadrado, anche lui in scadenza e sondato dall'Inter degli Zhang. Non dovrebbe essere dunque rinnovato il contratto di Alex Sandro e potrebbe essere privilegiata una strategia fondata su un calcio sostenibile, fondato su profili futuribili.

Weston McKennie non avrebbe convinto e potrebbe finanziare il mercato del futuro garantendo alle casse bianconere circa 30 milioni di euro. Discorsi bloccati anche per il possibile rinnovo di Adrien Rabiot che percepisce uno stipendio annuo di circa 7 milioni di euro. Per evitare altri scossoni, inoltre, la rosa potrebbe rimanere quasi intatta fino al termine della stagione e, per questo motivo, sarebbe stato scelto di confermare l'area tecnica, compreso il coach Massimiliano Allegri. Dovrebbe dunque allontanarsi anche il nome di Sergej Milinkovic-Savic accostato alla Juventus nelle settimane precedenti dopo la vittoria maturata contro la Lazio di Maurizio Sarri.