La Juventus nelle ultime stagioni ha lavorato molto sul settore giovanile investendo fin dalla Primavera bianconera, con tutta una serie di giovani promesse già consegnate alla prima squadra guidata da Allegri.

Tutto merito del lavoro portato avanti in una prima fase da Cherubini e in una seconda da Matteo Tognozzi e Giovanni Manna, rispettivamente capo osservatore del club e ds dell'Under 23 bianconera. Proprio Cherubini, come scrive il Corriere di Torino, dalla stagione 2023-2024 potrebbe essere promosso nel ruolo di direttore generale, affiancato sempre dall'amministratore delegato Maurizio Arrivabene, dal vicepresidente Pavel Nedved e dal presidente Andrea Agnelli.

Nel caso si aprirà l'esigenza di affidarsi ad un nuovo direttore sportivo: al riguardo si è parlato molto in queste settimane del possibile ingaggio di Cristiano Giuntoli dal Napoli o di Gianluca Petrachi qualora dovesse ritornare sulla panchina bianconera Antonio Conte, ma secondo le ultime notizie di mercato la società bianconera potrebbe anche virare sulla soluzione interna, con uno tra Tognozzi e Manna promosso appunto per la prima squadra.

Possibile promozione al ruolo di direttore sportivo per Tognozzi o Manna dalla stagione 2023-2024

Secondo le ultime indiscrezioni di mercato la Juventus potrebbe dunque attingere al proprio serbatoio di talenti per il ruolo di direttore sportivo dalla stagione 2023-2024.

Significherebbe continuare ad intraprendere in un certo senso lo stesso percorso di svecchiamento della rosa a cui si è assistito in campo (pensiamo agli esordi di Fagioli e Miretti in campo nonchè al sempre più robusto minutaggio assegnato a Soulè o a Iling-Junior prima dell'infortunio), stavolta però con un occhio rivolto all'organigramma dirigenziale.

A riportare l'indiscrezione, come evidenziato in apertura, il Corriere di Torino.

Il mercato della Juventus

La Juventus continuerà in ogni caso con Federico Cherubini anche nella stagione 2023-2024, l'eventuale promozione a direttore generale confermerebbe come ci sia una grande stima umana e professionale nei confronti del dirigente.

Cherubini avrà quindi ancora un ruolo importante anche nella decisione sul tecnico che guiderà la squadra dalla stagione 2023-2024: non è detto al riguardo che non venga confermato Massimiliano Allegri, il cui percorso dal prossimo gennaio potrebbe rivelarsi maggiormente positivo rispetto alla prima parte di stagione anche grazie al recupero di tanti dei calciatori infortunati fin qui mai utilizzati (Pogba su tutti ma anche Chiesa e Vlahovic).