La Juventus nelle scorse settimane è stata al centro della ribalta mediatica anche per alcune vicende extra calcio giocato: dalle indagini sulle plusvalenze fittizie fino alla vicenda Superlega. Inoltre recentemente l'ex dirigente bianconero Luciano Moggi sta pubblicando gradualmente sul suo account Twitter alcuni post riferiti a vecchie intercettazioni con protagonisti l'Inter e i designatori arbitrali prima della sentenza Calciopoli del 2006.

Già di recente Moggi aveva pubblicato una docuserie sul sito avvocati.it in cui parla proprio delle intercettazioni che vide protagonista anche il defunto Giacinto Facchetti, vicepresidente dell'Inter.

L'ultimo post pubblicato di Luciano Moggi invece fa riferimento a un'intercettazione datata 26 novembre 2004 che riguarda nello specifico il presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio di quegli anni Carraro e il designatore degli arbitri Bergamo. Una telefonata in cui il dirigente della Federazione si sarebbe rivolto invitando il responsabile degli arbitri a non aiutare la società bianconera. A chiusura del tweet Moggi ha aggiunto: 'Chi faceva lobbing con gli arbitri?'.

Il post su Twitter di Luciano Moggi riferito all'intercettazione fra Carraro e Bergamo

'Se le bugie hanno le gambe corte, le intercettazioni azzoppano i disonesti. 26.11.2004 Carraro a Bergamo, riferendosi all'arbitro Rodomonti di Juve-Inter: "Mi raccomando!

Che non aiuti la Juventus!". Chi faceva lobbing con gli arbitri?', è questo il post su Twitter di Luciano Moggi in riferimento a un'intercettazione che riguarda il presidente della Figc Carraro e il designatore degli arbitri nei primi anni 2000 Bergamo.

Un post che ha ovviamente suscitato polemiche sui social. Tanti si sono schierati a favore di Moggi, altri hanno invece criticato le parole dell'ex dirigente della società bianconera.

Alcuni giorni prima di Juventus-Inter l'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti aveva dichiarato come la Serie A prima di Calciopoli fosse - secondo lui- manipolata e che, se non vinceva la Juventus, toccava al Milan. Parole che hanno suscitato molto clamore mediatico e a cui Moggi ha poi risposto con diversi tweet, quello più recente è proprio quello che ha riguardato Carraro con Bergamo.

La sentenza Calciopoli

La sentenza Calcipioli del 2006 decise la retrocessione in Serie B della Juventus con diversi punti di penalizzazione e la revoca di due titoli, quello del 2004-2005 e quello del 2005-2006. Quest'ultimo venne assegnato all'Inter, una scelta che fece discutere in molti, considerando che l'Inter era arrivata terza "sul campo", preceduta da Juventus e Milan.