L'Inter potrebbe modificare in parte la rosa a disposizione di Simone Inzaghi nella prossima sessione invernale di Calciomercato, a gennaio. Tanti i discorsi in sospeso, che coinvolgono tutti i reparti e probabilmente soltanto tra i pali c'è la certezza che si andrà avanti almeno fino a fine stagione con André Onana e Samir Handanovic, con quest'ultimo che poi potrebbe andare via essendo in scadenza di contratto. In attacco il nome più gettonato sarebbe quello di Memphis Depay, in uscita dal Barcellona, ma occhio anche a quello che potrebbe succedere sugli esterni, dove è in bilico Robin Gosens.

Le mosse dell'Inter a gennaio

L'Inter si candida ad essere una delle protagoniste della prossima sessione invernale di calciomercato, sia per quanto riguarda le operazioni in entrata che per quelle in uscita.

In attacco il grande obiettivo potrebbe essere Memphis Depay, soprattutto se dovesse complicarsi la pista che porta a Marcus Thuram, che piace molto anche al Bayern Monaco. L'olandese è ai margini del Barcellona, che sembrerebbe disposto a lasciarlo andare via a costo zero con qualche mese di anticipo rispetto alla scadenza del contratto. A lasciargli posto potrebbe essere Joaquin Correa, che piace molto al Newcastle e ad altri club di Liga e Premier League.

Anche in mezzo al campo qualcosa potrebbe cambiare visto che Roberto Gagliardini è nel mirino di Monza e Cremonese e l'Inter lo cederebbe volentieri per fare cassa a pochi mesi dalla scadenza di contratto.

Il sogno N'Golo Kanté è per giugno, mentre a gennaio non è da escludere un tentativo per Franck Kessié, che al Barcellona non sembra essersi ambientato e chissà che non possa essere intavolata una maxi operazione che coinvolga sia lui che Depay.

Sugli esterni la grande incognita è Robin Gosens. L'esterno tedesco vuole giocare con maggiore continuità e per questo potrebbe chiedere più spazio a Inzaghi, ma non è escluso che possa anche premere per la cessione.

Il nome che piacerebbe alla società nerazzurra è quello di Fabiano Parisi dell'Empoli, anche se quest'ultimo piace anche ad altri club italiani, ma Ausilio e Marotta hanno il jolly Satriano da giocarsi.

La possibile Inter

L'Inter scenderà in campo sempre con il 3-5-2 e in linea di massima non dovrebbero esserci cambiamenti radicali nell'undici titolare, ma si proverà ad alzare il livello nelle riserve.

Con gli ottavi di finale di Champions League in programma contro il Porto, tutto sommato agevoli, sarebbe un peccato non provare a costruire una rosa competitiva sia tra i titolari che tra le riserve. Questa la possibile formazione di Inzaghi:

Inter (3-5-2): Onana; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Dumfries (Darmian), Barella (Kessié), Brozovic (Asllani), Calhanoglu (Mkhitaryan), Dimarco (Parisi); Lautaro (Depay), Lukaku (Dzeko).