In questi ultimi giorni circolano diverse indiscrezioni su una possibile futura cessione della società della Juventus. Nelle scorse ore, in particolare, è stato Il Giornale a parlare di una valutazione di mercato stabilita per il club bianconero di circa 2 miliardi di euro.

Nei giorni scorsi era circolata anche l'indiscrezione sul possibile ingresso nella Juve di un socio di minoranza, come pure di un possibile interesse di Amazon e Apple per l'acquisizione della proprietà bianconera.

Peraltro nel 2023 si festeggeranno i 100 anni di proprietà del club da parte della famiglia Agnelli, di conseguenza un'eventuale cessione sarebbe valutata probabilmente nella seconda parte dell'anno.

Sarebbe possibile la cessione della Juventus per circa 2 miliardi di euro

Secondo le ultime indiscrezioni di mercato la proprietà della Juventus potrebbe valutare anche la cessione della società nel 2023. Si parla di una possibile valutazione di mercato di circa 2 miliardi di euro. Una somma importante che potrebbe essere garantita da un fondo d'investimento, come sottolineato di recente anche dal giornalista sportivo Luca Momblano, che la settimana scorsa a Juventibus aveva parlato di un interesse di un fondo per l'acquisizione della proprietà bianconera.

Nelle scorse ore anche il giornalista Rai Paolo Paganini aveva scritto un tweet in cui ipotizzava la cessione del club a un fondo statunitense che fa già parte della galassia del gruppo Exor.

Rumor sugli eventuali ritorni di Del Piero e Marotta

Intanto arrivano anche indiscrezioni in merito a dei possibili ritorni nella società bianconera. Uno su tutti è quello di Alessandro Del Piero: qualcuno ipotizza per lui un ruolo da vicepresidente al posto del dimissionario Pavel Nedved.

Secondo altri rumor Elkann vorrebbe anche il ritorno Giuseppe Marotta, attualmente all'Inter.

Infatti alla società bianconera servirebbe un dirigente che abbia conoscenze non solo amministrative ma anche sportive come dimostrato da Marotta negli anni in cui è stato alla Juventus.

Il Consiglio d'amministrazione sarà nominato il 18 gennaio

Intanto nelle prossime settimane potrebbero essere resi noti i nomi dei membri del Consiglio d'Amministrazione che sarà nominato formalmente in data 18 gennaio. Oltre al presidente designato Gianluca Ferrero e all'amministratore delegato Maurizio Scanavino potrebbe essere annunciato anche il nome anche del nuovo vicepresidente.