Il giornalista sportivo Fabrizio Biasin ha voluto commentare nelle scorse ore alla trasmissione Pressing i 15 punti di penalizzazione inflitti in campionato alla Juventus per la nota vicenda plusvalenze. Oltre a lui, ai microfoni di Pressing hanno parlato della Juventus e della situazione economica della compagine bianconera anche il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni ed il giornalista Mediaset Sandro Sabatini.

Juventus, Biasin: "Forse i tifosi bianconeri dovrebbero dire qualcosa ai loro dirigenti"

Fabrizio Biasin ha parlato nelle ultime ore ai microfoni della trasmissione Mediaset Pressing dei punti di penalizzazione che la Juventus ha subito dopo la sentenza emessa dalla corte federale per i presunti illeciti inerenti le plusvalenze: "Quando succedono cose di questo genere, ricompattare poi il gruppo non è così complicato.

Vedremo se i punti verranno restituiti, poi il problema non è la gara contro l'Atalanta ma tutto il campionato sarà particolare. Ma io vorrei fare una domanda ai tifosi juventini: noi non conosciamo le motivazioni, però secondo voi quello che è successo è una totale ingiustizia o si dovrebbe dire qualcosa ai dirigenti di questa squadra?".

Zazzaroni: "La penalizzazione di 15 punti alla Juventus è arrivata in maniera unanime"

Anche il direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni ha parlato a Pressing della penalizzazione che ha colpito la Juventus. Ecco quanto asserito dal giornalista: "Abbiamo pubblicato la versione ricavata da una persona presente nel Tribunale d'Appello, c'era unanimità nel penalizzare di 15 punti e questo è già un elemento perché non c'era nemmeno un piccolo dubbio.

Poi la Juve chiede l'inammissibilità della ricusazione, ovvero che non si poteva processare una società per un processo già avviato e concluso ma quando sento perché la Juve e altre no, lo abbiamo già spiegato."

Sabatini: "La Juventus, dopo l'acquisto di Cristiano Ronaldo è passata ad avere un bilancio non in attivo"

Anche Sandro Sabatini ha voluto esprimere il proprio giudizio sulla situazione inerente la Juventus.

Ecco le parole del giornalista espresse nelle scorse ore ai microfoni della trasmissione Pressing: "A me sembra che il momento che la Juventus passa da avere il bilancio in attivo a quella che prende Cristiano Ronaldo e non poteva permetterselo, perché aumentano così anche tutti gli stipendi del resto dello spogliatoio. In quel momento quando non sai più come fare, quando vuoi aggiustare i conti inizi a fare i parametri zero, le plusvalenze e vai a prendere solo giocatori con la filosofia di Cristiano Ronaldo".

Dalmat punge la Juve: "Qualche anno fa sono scesi in Serie B, ora questa penalizzazione sono un regalo"

Anche Stephane Dalmat, ex calciatore dell'Inter, ha pubblicato un post su Instagram della penalizzazione data alla Juventus: "Abbiamo avuto un regalo: -15 punti alla Juventus. Qualche anno fa sono scesi in B, ma adesso hanno capito come funziona questa società. Non dico di più, non voglio polemiche. Hanno 15 punti in meno, bene per noi. Sarà una battaglia contro il Milan per il secondo posto".