Nelle scorse ore l'ex calciatore Antonio Cassano ha parlato alla Bobo Tv della Juventus e del suo allenatore Massimiliano Allegri, sottolineando che il tecnico toscano dovrebbe dimettersi a fine anno qualora non vincesse lo scudetto.

Il giornalista Michele Criscitiello su Sportitalia ha invece evidenziato come la rosa della Juve non si annoveri tra quelle favorite per trionfare in campionato. Infine, l'ex dirigente bianconero Luciano Moggi ha parlato dei prossimi incontro che vedranno protagonista la Juventus in Serie A.

Juventus, Cassano: 'Allegri ha cercato di mandar via Chiesa e Vlahovic fino alla fine, se non vince lo scudetto deve fare le valigie'

Antonio Cassano, ex calciatore di Roma ed Inter tra le tante, è tornato a parlare della Juventus e del suo tecnico Massimiliano Allegri. Cassano, intervenuto alla trasmissione Twitch la Bobo Tv ha detto sul futuro del livornese: "Ora in Italia scrivono "Pioli out" perché è un uomo buono e non un lecchino, ma si sta dando invece corda ad Allegri. A Giuntoli piace molto Spalletti o De Zerbi: o Allegri vince lo scudetto o può fare le valigie e andarsene".

Cassano, restando in tema, ha poi sottolineato come il tecnico toscano si sia comportato scorrettamente con diversi calciatori della Juventus.

"Allegri ha cercato di mandare via Chiesa e Vlahovic fino alla fine. Si è comportato male con Kostić non facendolo giocare".

Juve, Criscitiello: 'I bianconeri non sono i favoriti per ammazzare il campionato, l'Inter invece può farlo'

Diverso dal concetto espresso da Cassano è stato quello di Michele Criscitiello, giornalista sportivo che su Sportitalia ha parlato delle ambizioni della Juventus volando molto più basso: "La Juventus?

non è certo la favorita per ammazzare il campionato".

Commentando più genericamente quella che potrebbe essere la corsa allo scudetto Criscitiello ha detto poi: "Quest’anno non sembra esserci la squadra del Napoli di Spalletti che ammazza il campionato. Quindi ci sarà equilibrio fino alla fine. Il Milan non ne ha le capacità, il Napoli quest’anno fatica, l'Inter può essere la favorita per come ha cominciato".

Juve, Moggi: 'Se i bianconeri facessero 8 punti su 12 nei prossimi quattro incontri sarebbe un bene'

Infine, anche l'ex dirigente della Juventus Luciano Moggi intervistato da Radio BiancoNera ha parlato di quello che potrebbe essere il percorso della squadra bianconera in questo campionato, soffermandosi sui prossimi match della squadra piemontese: "Ci sono 12 punti in palio. Se ne fa otto, la Juventus già fa bene. Il derby contro il Torino sarà molto più difficile, perché i granata sono più potenti davanti con Zapata, è messo meglio a centrocampo e, poi, hanno un anno in più i giocatori nuovi che c'erano l'anno scorso. Juric sta amministrando meglio il Torino. Pertanto, sarà un derby molto molto difficile. Se mi si parla del Lecce, dico che la Juventus è favorita".