Nelle scorse ore il giornalista sportivo Romeo Agresti ha scritto su X della Juventus, sottolineando come l'esperienza di Massimiliano Allegri nel club bianconero sarebbe agli sgoccioli. Meno sicuro di questo è stato il giornalista Paolo Bargiggia, che ai microfoni di TV Play ha evidenziato come il destino del tecnico toscano sarà chiaro solo una volta che si concluderà la stagione in corso.

Agresti: 'La seconda avventura di Allegri sta per giungere al termine, specie dopo un girone di ritorno mostruoso'

Il giornalista sportivo Romeo Agresti ha scritto un post sul proprio account X dedicato a quello che dovrebbe essere il futuro della Juventus: "L’Allegri bis è ormai agli sgoccioli, al termine della stagione sarà addio e non potrebbe essere altrimenti considerando - soprattutto - le mostruosità proposte in questo girone di ritorno.

Ma il lavorone in proiezione è ampio e non può limitarsi solamente al tema allenatore. È assemblare un’area sport “giuntoliana”, è rivisitare profondamente l’organico, è fare tante cose. Tornare a farle da Juve".

Un messaggio, quello di Agresti, che ha generato diverse repliche degli utenti X: "Ogni anno bisogna tornare a fare le “cose da Juve” e ci ritroviamo sempre nelle medesime condizioni. Allegri andrà via ma insieme a lui mezza rosa da rifondare", scrive un tifoso deluso.

Un altro invece, punta il dito sull'operato di Giuntoli scrivendo: "Si si ma l'area sport di Giuntoli è attiva da luglio scorso. Silente e passiva. Due acquisti flop e ha assistito impotente a una deriva senza intervenire, lasciando un allenatore da solo in chiara difficoltà.

Infine, un tifoso aggiunge schiettamente su Allegri: "Penso che calcisticamente abbiamo toccato il fondo in questi tre anni. La finale di coppa di mercoledì a mio avviso sposta poco gli equilibri. Sarebbe giusto un trofeo in più in bacheca".

Bargiggia: 'Per capire quale sarà il futuro della Juve bisognerà attendere l'incontro tra Giuntoli e Allegri'

Anche il giornalista sportivo Paolo Bargiggia, nel suo intervento a TV Play, ha parlato di quello che potrebbe essere il futuro della Juventus e del suo tecnico: "Bisogna aspettare l’incontro di fine stagione tra Allegri e la società.

Abbiamo indizi su Thiago Motta alla Juve, ma non abbiamo certezze, anche se un po’ di cose vanno verso quella direzione".

Il giornalista, riferendosi poi al possibile Calciomercato della Juventus ha detto: "Anche l’operazione Calafiori, ancora non chiusa, ma è abbastanza avanti".

Secondo Bargiggia, l'arrivo di Calafiori potrebbe portare a una cessione di Gleison Bremer, difensore che nel suo contratto ha una clausola rescissoria nel contratto da 70 milioni di euro.