Uno dei nomi che potrebbe infiammare la prossima sessione estiva di Calciomercato è quello di Alessandro Buongiorno, che tanto piace a tutti i top club italiani. Il capitano del Torino già la scorsa estate era stato ad un passo dall'addio, ma alla fine fu lui a rifiutare il trasferimento all'Atalanta per 25 milioni di euro più bonus. Ora il prezzo è cresciuto ulteriormente ma su di lui ci sono alcune società che si sono mosse prima di tutte le altre, l'Inter e il Napoli. La Juventus, invece, al momento resta sullo sfondo.

La possibile proposta del Napoli per Buongiorno

Il Napoli la prossima estate dovrà inevitabilmente intervenire per rinforzare la difesa visto che Kim non è stato sostituito la scorsa estate, con la scommessa Natan che non ha dato gli effetti sperati. Nella prossima sessione di mercato, invece, il club di Aurelio De Laurentiis molto probabilmente andrà su un profilo già pronto per il campionato italiano. Da qui l'interesse del Napoli per il capitano del Torino, Alessandro Buongiorno, che anche quest'anno si è confermato ad altissimi livelli. Non a caso il prezzo è cresciuto ulteriormente rispetto ai 25 milioni più bonus che erano stati pattuiti con l'Atalanta la scorsa estate, quando fu il calciatore poi a rifiutare il trasferimento.

Il club di Urbano Cairo valuta il classe 1999 sui 35-40 milioni di euro, cifra importante ma alla portata degli azzurri, che molto probabilmente cederanno Victor Osimhen. I partenopei, però, potrebbero mettere sul piatto dei granata una contropartita tecnica gradita per abbassare l'esborso economico. Il nome che il Napoli sembra pronto ad offrire è quello di Giovanni Simeone, valutato tra i 10 e i 12 milioni di euro, e voglioso di rimettersi in discussione giocando con maggiore continuità.

L'offerta dell'Inter

Anche l'Inter si è mossa con largo anticipo per cercare di mettere le mani su Alessandro Buongiorno nella prossima sessione estiva di calciomercato. Ci sono stati dei contatti con il suo entourage ma, ovviamente, va trovato soprattutto l'accordo con il Torino, cosa tutt'altro che semplice visto che, come detto, la valutazione parte da 35-40 milioni di euro.

I nerazzurri però sembrano orientati a fare un investimento importante in quella zona del campo, ancor meglio puntando su un giovane italiano.

Tra l'altro anche Ausilio e Marotta avrebbero delle contropartite tecniche da potersi giocare. In questo senso occhio a Valentìn Carboni, valutato 20-25 milioni di euro, oltre a Martìn Satriano, valutato tra i 7 e gli 8 milioni di euro, attualmente in prestito al Brest.

La Juventus resta sullo sfondo

La Juventus al momento è sullo sfondo ma non sembra intenzionata a fare un tentativo per Alessandro Buongiorno. I bianconeri hanno fatto un sondaggio ma servirebbe una cessione importante per far si che la pista che porta al capitano del Torino diventi concreta.

Un sacrificio che, nel caso, risponderebbe al nome di Gleison Bremer. Il brasiliano piace in Premier League, soprattutto al Manchester United, ma la Juve prenderà in considerazione solo offerta almeno 70 milioni di e da euro, in caso contrario punterà sul brasiliano anche il prossimo anno.