Karim Konaté è tra i talenti che hanno attirato l’attenzione dell’Inter e in estate potrebbe arrivare un'offerta ufficiale dei nerazzurri al Salisburgo per ottenere il cartellino del giocatore, valutato tra i 15 e i 30 milioni di euro. Gli scout dei milanesi monitorano da tempo l’ivoriano: la scorsa estate, durante un’amichevole vinta 4-3 dall'Inter contro gli austriaci Konaté si è distinto segnando una doppietta, poi nei mesi successivi si è messo in mostra anche in Champions League

L'Inter su Konatè, colpo per l'estate

L’Inter ha bisogno di gol e, nonostante Lautaro e Thuram che ne hanno segnati molti, le riserve non hanno offerto contributi altrettanto decisivi.

Konaté potrebbe essere la soluzione ideale, rappresentando un investimento per il futuro.

Nato il 21 marzo 2004 a Koumassi, Konaté ha iniziato la sua carriera nelle giovanili dell'ASEC Mimosas, dove ha debuttato in prima squadra nella stagione 2020-21, contribuendo alla vittoria del campionato con 23 gol in 29 presenze. Le sue performance hanno attirato l’attenzione del Salisburgo, che lo ha acquistato per 3,5 milioni di euro nell’estate del 2022, inizialmente prestando il giovane attaccante al Liefering, club satellite.

Durante la stagione 2022-23, Konaté ha accumulato 18 presenze e 3 gol con il Liefering, distinguendosi anche nella Youth League con 6 gol in 7 partite. Ora, tra i “grandi” del Salisburgo, ha già segnato 10 gol in 19 presenze stagionali.

Numeri che hanno portato il club austriaco a rinnovargli il contratto fino al 2028.

Caratteristiche tecniche e il possibile gioco con Inzaghi

Konaté è un attaccante versatile e completo: ha un ottimo senso del gol, è abile nello stretto e incisivo negli inserimenti. Nonostante non sia particolarmente alto (178 cm), è forte di testa e dotato di un buon dribbling.

Nel modulo 4-3-1-2 del Salisburgo, gioca come punta centrale ma può essere impiegato anche come ala offensiva in un 4-3-3 o 4-2-3-1. Tra i suoi punti di forza ci sono l’elevazione e la capacità di attaccare la profondità, che lo rendono una costante minaccia per le difese avversarie.

Con l'arrivo di Konaté, Simone Inzaghi potrebbe contare su una giovane punta veloce, capace di adattarsi a diversi schemi di gioco.

Konaté offrirebbe una valida alternativa al duo titolare Lautaro-Thuram. Questa soluzione permetterebbe all'Inter di avere maggiori opzioni in fase offensiva, favorendo una rotazione più equilibrata e mantenendo alta l’intensità in ogni competizione.