Alfred Gudmundsson potrebbe diventare uno dei protagonisti della prossima sessione di calciomercato. Secondo alcune indiscrezioni la Juventus vorrebbe inserire nella trattativa Miretti e Barrenechea come contropartite tecniche per arrivare al giocatore islandese. Tuttavia, non sarebbe l’unica squadra interessata ad assicurarsi le prestazioni sportive del calciatore. Infatti, nelle ultime ore si registra anche un probabile interesse del Napoli.

Juventus: Miretti e Barrenechea potrebbero essere le contropartite tecniche

Dopo l’aritmetica qualificazione alla prossima Champions League, la Juventus starebbe lavorando per pianificare la prossima sessione di Calciomercato.

Sulla scrivania di Cristiano Giuntoli da tempo è appuntato il nome di Gudmundsson. Il centrocampista offensivo islandese è considerato dalla Juventus come un profilo di prospettiva già in grado di fornire ampie garanzie tecniche che potrebbero ben adattarsi da subito alle sue esigenze.

Tuttavia, arrivare a Gudmundsson non è semplice e non solo per la concorrenza del Napoli. Il Genoa vuole monetizzare al massimo da una sua cessione e godere dell’ennesima redditizia plusvalenza. Gudmundsson viene valutato 30 milioni di euro circa dal Grifone. Cifra che però pare destinata ad aumentare e condizione che starebbe spingendo la Juventus a considerare l’ipotesi di inserire Fabio Miretti ed Enzo Barrenechea come contropartite tecniche con il fine di abbassare le pretese rossoblù.

Gudmundsson: il Napoli starebbe cercando d’inserirsi tra la Juve e il giocatore

Non solo Juventus. Secondo alcune indiscrezioni nelle ultime ore anche il Napoli starebbe cercando di inserirsi nella corsa per accaparrarsi il giocatore. Dopo la fallimentare stagione in corso e il rischio di essere escluso da tutte le coppe europee, il club campano starebbe pianificando il futuro cercando giocatori di qualità in grado di rilanciare le ambizioni azzurre: caratteristiche che rispecchiano molto bene il profilo di Gudmundsson.

Come giocherebbe la Juventus con Gudmundsson

Con il futuro incerto di molti giocatori, la carta Gudmundsson diventerebbe molto importante per la Juventus. Il giocatore del Genoa è in grado di giocare sia come centrocampista offensivo, sia come esterno su entrambe le fascie, sia come seconda punta. Duttilità tattica che la Juventus potrebbe sfruttare con qualsiasi modulo.

Infatti, Gudmundsson ben si adatterebbe eventualmente con Dusan Vlahovic e Federico Chiesa in un tridente veloce e tecnicamente molto valido. Inoltre, il giocatore islandese viene impiegato spesso da centrocampista offensivo da Alberto Gilardino, suo attuale tecnico al Genoa. Posizione che può ricoprire anche alla Juventus in appoggio a due punte, garantendo assist e inserimenti in zona gol. Tecnicamente molto dotato, Gudmundsson può giocare come seconda punta o diventare eventualmente la spalla ideale di Vlahovic in un modulo più difensivo o che preveda l'impiego solo di una punta di centrale.