Quanto è fastidiosa ed irritante la zanzara, un insetto piccolissimo, che ha una forza disumana, visto che è riuscita a sopravvivere a tutte le ere geologiche, senza subire mutamenti.  La zanzara, in genere è molto subdola, senti il suo ronzio, ma non sempre la riesci a vedere, e ti accorgi di lei solo dopo che ti ha punto, facendoti uscire un tonfo, più o meno grosso, irritante, a tal punto da doverlo grattare. Ma, più gratti e più continueresti a farlo, fino ad arrivare a lacerarti la pelle e finalmente far uscire il sangue e il liquido irritante che ti ha iniettato. E' inutile usare tutti i tipi di repellenti in commercio, tanto prima o poi la zanzara riesce a pungerti lo stesso. 

La zanzara tigre, nota per essere attiva di giorno, può essere portatrice del virus chiamato Chikuguanya.   In base a quanto è stato accertato i sintomi manifestati dalle persone infettate dal virus, sono simili alla febbre deugue: febbre molto alta, cefalee, dolori muscolari e articolari molto forti, che possono raggiungere alla paralisi. I primi casi di infezione dal virus, come appurato da un report del National Geografic, si sono verificati in Asia e in Africa, ma ora sembra che si stia diffondendo a macchia d'olio, anche nella zona Caraibica e di Puerto Rico. Soltanto nella Repubblica Domenicana, sarebbero già state infettate 250 mila persone. Il Dipartimento della Salute di Puerto Rico, ha segnalato che, dallo scorso 25 giugno, sono stati accertati 182 casi infetti e oltre 503 casi sospetti, tenuti sotto controllo medico per monitorare l'evoluzione del virus. 

Visto, l'aumento crescente di persone infettate, in così breve tempo, si teme sempre più un epidemia di massa, che possa estendersi nei paesi europei, rendendo quest'emergenza un problema globale. Questo timore, è dovuto proprio a causa dell'intenso flusso turistico e dei numerosi sbarchi di clandestini, provenienti da quei paesi considerati a rischio, avvenuti in questi mesi. D'altronde, già 73 turisti hanno contratto l'infezione, dopo aver fatto rientro, dalle vacanze, da quei paesi. Per questo motivo, le autorità sanitarie di tutto il mondo, hanno avvertito del pericolo di contagio i presunti turisti, e si stanno attivando per aumentare i controlli sanitari sui clandestini giunti nei paesi europei. Anche se il virus, come accertato, non è trasmissibile da individuo a individuo, ma solo tramite la puntura della zanzara tigre, le autorità sanitarie Caraibiche, stanno con difficoltà lottando, per fermare l'epidemia, visto che i luoghi degli insediamenti delle zanzare tigre sono molto vasti, ed è la prima volta che ci si trova ad affrontare un epidemia così ampia. Per combattere la proliferazione della zanzara tigre nei paesi Europei, si richiede un equa collaborazione tra Regioni, Comuni, Ausl locali e cittadini, ognuno con un compito ben preciso per eliminare fonti d'acqua stagnante, e provvedere a disinfestazioni programmate nel tempo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto