Cresce l' attesa per il referendum in Scozia che deciderà il futuro dell'intero Regno Unito. E naturalmente non potevano mancare le parole della regina Elisabetta II. A renderlo noto è l'autorevole quotidiano inglese The Times, che ha scritto che la sovrana, trovatasi per l' abituale celebrazione domenicale nella chiesa di Crathie Kirk , localizzata a poca distanza dalla tenuta reale di Balmoral in Scozia, avrebbe detto dinanzi alla folla che si augurava che la gente (in Scozia) potesse pensare con la dovuta attenzione al futuro.

Secondo alcuni osservatori politici la frase pronunciata da Elisabetta II sarebbe apparsa come un monito.

Motivazioni Reali

E' evidente che la regina entra nella questione referendum in quanto è suo obiettivo mantenere il proprio regno legato nei suoi territori storici sotto la corona britannica. Dunque, una posizione lontana da quella neutralità dichiarata inizialmente da Buckingham Palace. A tal proposito, un portavoce del palazzo Reale ha tenuto a precisare che, quelle della regina, erano conversazioni private e che la linea riguardo il referendum scozzese resta l'imparzialità costituzionale della sovrana: spetterebbe unicamente al popolo di Scozia decidere il proprio destino.

Ma con questa affermazione fatta in pubblico, Elisabetta II di fatto è entrata in gioco per influire sul voto referendario, il cui esito finale è estremamente incerto. Ci sono due schieramenti che entrambi si trovano in cima ai sondaggi più importanti e non consentono di individuare il possibile vincitore. Da diverse parti viene lanciato l'allarme circa gli effetti negativi che si abbatterebbero sull'economia britannica e, particolarmente in Scozia, in caso di secessione vincente al voto.

Su questo argomento il Sunday Telegraph ha scritto che un sondaggio condotto tra i presidenti di 100 società, tra le più grandi che vengono quotate alla Borsa di Londra, ben l'80% prevede conseguenze negative per l'intero Regno Unito, in caso di vittoria dei secessionisti nel referendum in Scozia.

Segui la nostra pagina Facebook!