Dalle testimonianze raccolte si evince che il ragazzo di 17 anni prima dell'inizio delle lezioni si sia arrampicato su una scala esterna del Liceo Scientifico Lussana e inseguito si sia lanciato nel vuoto. Secondo il preside della Scuola si può parlare di un tentato suicidio del ragazzo. Il ragazzo è stato trovato accasciato nel cortile della scuola, immediati i soccorsi per salvare la sua vita. Lo studente è stato ricoverato presso l'Ospedale Papa Giovanni XXIII, le sue condizioni sono gravissime e dovrà essere sottoposto a intervento chirurgico per stabilizzare le sue condizioni di salute.

Ricostruzione

Il ragazzo dai racconti degli altri studenti si è allontanato nella prima ora dalla classe, non rientrando in classe alcuni compagni hanno deciso di inviargli dei messaggi sul telefono senza ottenere risposta.

Il tragico episodio è stato scoperto da dei ragazzi che andavano in palestra, che passando hanno visto il corpo riverso a terra del giovane studente. Si pensa si sia arrampicato nel punto più alto della scuola e poi lasciato cadere nel vuoto. Nella scuola si pensa a un atto volontario e quindi a un tentato suicidio del ragazzo e che questo tragico episodio non sia legato ad atti di bullismo all'interno dell'istituto scolastico.

Pareri dei compagni e del preside

È descritto come un bravo ragazzo, volenteroso, disponibile e con ottimi voti scolastici.

Non si ricordano episodi di bullismo, dove fosse coinvolto, anzi il ragazzo aveva un ottimo rapporto con i compagni di scuola e nella classe che frequentava. Tutti i ragazzi parlano positivamente del giovane coinvolto in questo tragico gesto. Per questo motivo nessuno si spiega la ragione che abbia spinto lo studente a prendere la decisione di mettere in atto un gesto così tragico e violento. Il preside metterà a disposizione dei ragazzi nella scuola uno psicologo per permettere agli studenti, compagni e amici del ragazzo di 17 anni di Bergamo di superare questo evento scioccante episodio attraverso un supporto psicologico.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!