Si tratta del primo caso di contagio al di fuori del territorio africano ed è stato registrato in Spagna, su un'infermiera risultata positiva a due serie di test. Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo El Pais, la donna contagiata, di cui non si conosce il nome, faceva parte dell'equipe che avrebbe curato il missionario di 69 anni Manuel Garcia Viejo, direttore sanitario dell'ospedale di Lunsar, deceduto lo scorso 25 settembre a Madrid dopo aver contratto il virus in Sierra Leone. Un altro sacerdote spagnolo, Miguel Pajares, 75 anni, era morto il 12 di agosto per aver contratto il virus in Liberia.

L'infermiera è una donna di 44 anni, sposata e senza figli, originaria della Galizia, ma lavora da oltre 15 anni nell'ospedale Carlos III. Le colleghe, intervistate dal quotidiano spagnolo, dimostrano il loro stupore perché le misure di protezione quando avevano in cura il missionario infetto, erano di altissimo livello (due paia di guanti, due camici protettivi e occhiali). Il reparto dell'ospedale in cui era stato curato il primo missionario si trova al sesto piano dell'ospedale e non è possibile accedervi se non si è in possesso di specifica autorizzazione e tessera di accesso. Si è recata lei stessa in ospedale perché presentava febbre molto alta e altri sintomi riconducibili all'ebola, ricoverata presso un ospedale di Alcorcon, è stata messa in isolamento.

I risultati delle sue analisi epidemiologiche sono state inviate all'ospedale Carlos III e attualmente sono in corso ulteriori accertamenti medici. Il Ministero della Salute spagnolo si è riunito in un vertice di crisi per affrontare il primo contagio di Ebola avvenuto in Spagna. Il ministro della Salute Ana Matò parteciperà nelle prossime ore ad una conferenza stampa per fornire maggiori dettagli sul contagio.

Per il momento sono circa 60 gli operatori sanitari che sono entrati in contatto con la donna e che, attualmente, sono tenuti sotto osservazione medica, secondo quanto riportato dal Sindacato degli Infermieri. Intanto, secondo i dati dell'ultimo rapporto dell'Oms datato 1° di ottobre, sono già 3.338 le persone decedute per Ebola, con 7.178 contagi.

Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!