Nuovo appuntamento con la nostra rubrica dedicata ai casi sdi cronaca nera rimasti irrisolti. Oggi, mercoledì 8 ottobre 2014, partiamo occupandoci del caso di Guerrina Piscaglia, la mamma della provincia di Arezzo, di cui si sono perse le tracce definitivamente lo scorso primo maggio 2014. Un evento a dir poco drammatico che ha sconvolto l'intera comunità di Ca Raffaello dove viveva Guerrina insieme a suo marito Mirco e al figlio. In questi mesi le indagini per cercare di scoprire la verità sul caso di Guerrina non si sono mai fermate, tuttavia, fino a questo momento l'esito di queste indagini non è stato affatto positivo.

Un presunto colpevole, responsabile della scomparsa di Guerrina, però, c'è: trattasi di don Graziano, il frate di colore responsabile della canonica dove Guerrina trascorreva molto del suo tempo.

Guerrina Piscaglia e Roberta Ragusa: stasera news esclusive a Chi l'ha visto

Le ultime news circa il caso di Guerrina Piscaglia rivelano che pochi giorni prima della scomparsa la donna avrebbe dichiarato a sua sorella di doversi incontrare con un uomo, la cui identità è top secret. Questa sera, mercoledì 8 ottobre 2014, la trasmissione di Rai3 Chi l'ha visto condotta da Federica Sciarelli dedicherà ampio spazio alla vicenda di Guerrina, mostrando l'intervista della sorella e soprattutto ospitando in collegamento il marito della donna Mirco, che per la seconda volta accetta di essere intervistato in diretta tv.

Nel corso del nuovo appuntamento di oggi 8 ottobre con Chi l'ha visto verranno fornite delle news esclusive anche sul caso di Roberta Ragusa, la mamma della provincia di Pisa sparita nel nulla da oltre due anni e mezzo. Le ultime news di queste ore parlano di un "passo falso" compiuto dal presunto assassino di Roberta, suo marito Antonio Logli: agli atti degli inquirenti, infatti, vi è una conversazione avvenuta tra Logli e la ex babysitter in cui si parla di "cartoni animati", che in realtà altro non sono che le ricostruzioni dell'inviata del programma di Rai3 Paola Grauso.

News e aggiornamenti anche sul delitto di Yara Gambirasio: a quanto pare Massimo Bossetti, presunto killer della ragazzina, non avrebbe agito da solo ma potrebbe aver avuto un complice che in questi giorni stanno ricercando gli inquirenti.

Segui la nostra pagina Facebook!