Dobbiamo segnalarvi importanti novità sul caso della scomparsa della piccola Maddie McCann, bimba inglese che si trovava in Portogallo coi suoi genitori per trascorrere un periodo di vacanze: c'è una "pista pedofilo". Sono passati ormai 4 anni dalla sua sparizione senza risultato. Il 9 maggio 2003 l'Interpol ha diffuso un allarme mondiale a tutti gli Stati membri per alzare l'attenzione sul caso Maddie (vero nome Madeleine).

Caso Maddie: la pista della pedofilia

Il corpo della bambina non è mai stato trovato e questo se non altro tiene in vita la speranza che sia ancora viva.

Al 30 ottobre 2014, secondo i massmedia d'Inghilterra, si stanno occupando di nuove tracce da individuare (o già individuate?) all'interno dell'appartamento che fu utilizzato da Maddie e i suoi in quel periodo. Resta sempre viva, purtroppo, la pista che porta a un possibile pedofilo, il quale potrebbe aver abilmente conquistato la fiducia della piccola per sottrarla alla serenità familiare. Le ultime news sul caso Maddie si devono soffermare proprio su un arresto effettuato a Malta di recente. Roderick McDonald, questo il nome dell'uomo, ha subito condanne in Gran Bretagna per questo specifico reato.

L'uomo ha un'età avanzata visto che ha 79 anni, ma la condanna risale a due anni fa circa. Al tempo della scomparsa di Maddie aveva dunque circa 75 anni. A questo punto è in corso la sua estradizione. Vedremo se dopo tanti falsi allarme dopo ben 4 anni di indagini si riuscirà a sapere qualcosa di più di ciò che accadde alla piccola Maddie McCann. Bisogna dare atto ai suoi familiari di non avere mai perduto la speranza di poterla riabbracciare.

La bambina è nata il 12 maggio 2003 nella città di Leicester. L'ultima volta che è stata vista si trovava a Praia da Luz, una località di villeggiatura frazione di Lagos nella regione di Algarve, in Portogallo. I suoi genitori si chiamano Kate Healy e Gerry McCann e sono due medici. al momento della scomparsa si trovava nella camera di un residence affittato dalla coppia. L'indagine si rivelò difficile fin dalle prime battute e perfino i genitori furono ad un certo punto sospettati di averla uccisa.

Ora invece torna la pista del pedofilo.

Segui la nostra pagina Facebook!