Il virus Ebola in Italia sta portando ad una psicosi collettiva, senza che ad oggi ci siano reali motivi o sospetti fondati che questo terribile virus possa diffondersi rapidamente anche nel nostro paese. Le ultime news ci raccontano che è scattato l'allarme per due presunti casi di Ebola, a Milano e a Roma, ma in entrambi i casi possiamo rassicurare tutti che i due immigrati non hanno questa malattia. Facciamo allora il punto della situazione sul virus Ebola 2014 e ricordiamo brevemente come avviene la trasmissione e quali sono i sintomi.

Virus Ebola a Roma e Milano: nessun caso reale di malattia

Nella giornata di ieri a Milano durante un'udienza in tribunale un imputato proveniente dal Ghana ha avuto un malore in aula, con perdite di sangue dal naso. Subito è scattata l'allerta Ebola, ma dopo aver applicato il protocollo e svolto gli esami in ospedale del caso il risultato è stato negativo. A Milano però sembra esser scoppiata la paura per il virus Ebola, anche se il suo arrivo in Italia per ora è escluso. Intervistato da La Repubblica, il primario del dipartimento di Malattie infettive del Sacco di Milano, Giuliano Rizzardini, proprio oggi 15 ottobre 2014 ha smorzato i toni sull'allarme Ebola, spiegando che è improbabile che ad oggi arrivi in italia: "È poco probabile che uno dei malati arrivi in Italia.

Lo è di più, allora, che un italiano andato in Africa torni qui infetto: anche in questo caso, però, il rischio di diffondere la malattia sarebbe minimo, applicando i giusti protocolli".

Un caso simile di presunta Ebola è avvenuto anche a Roma, dove un immigrato questa mattina si è sentito male mentre era nella sede dell'ufficio d'immigrazione di Tor Cervara. E' stato portato in ospedale con Febbre e sangue dal naso, ma fonti ospedaliere hanno escluso la possibilità che si tratti del virus Ebola, ma bensì di una crisi epilettica.

Vediamo ora quali sono i sintomi e come si può trasmettere questa malattia, per evitare paure infondate.

Virus Ebola 2014: trasmissione e sintomi

Abbiamo detto che ad oggi in Italia l'Ebola è un rischio remoto, ma vediamo quali sono i sintomi principali della malattia: febbre, mal di testa acuto, dolori muscolari, diarrea o vomito, ed emorragie. In certi casi i sintomi possono confondersi con quelli della malaria, in altri può essere una semplice influenza.

Il periodo di incubazione va dai 2 ai 21 giorni solitamente, e la morte può arrivare nello stesso lasso di tempo. Il virus, molto aggressivo, appartiene alla famiglia dei filoviridae e la sua trasmissione può avvenire in diversi modi. L'Ebola si trasmette attraverso i fluidi corporei, come sangue, muco, saliva, feci ecc... Essendo un virus che può subire mutazioni, il pericolo più grande è quello che possa diffondersi anche per via aerea, come dichiarato dall'immunologo Robert Gallo, in visita all'Università di Messina, ma al momento sono solo ipotesi. Per esser aggiornati sulle ultime news sull'Ebola in Italia cliccate su Segui.

Segui la nostra pagina Facebook!