Ho intervistato personalmente Don Giovanni Umberto Mastronardi, detto Don Giambo, un sacerdote coraggioso e combattivo che come dice papa Francesco, ha il coraggio di andare controcorrente seguendo il Vangelo e vivendo secondo esso. Don Giambo, in questi giorni è al centro della cronaca campana, per 4 anni è stato parroco di una parrocchia a Bonea in provincia di Benevento, territorio vittima della camorra. Anche Bonea non è stato risparmiato dalle malefatte della criminalità campana, e Don Giambo sin dall'inizio del suo operato in paese, si è sempre battuto per la libertà e la dignità delle persone; questo gli è costato molto perché è stato minacciato più volte e perseguitato.

Uno degli ultimi attentati subiti è stato l'incendio della sua auto; a seguito di ciò il Vescovo ha deciso di richiedere il suo trasferimento e di portarlo lontano da quel paese tanto amato ma allo stesso tempo tanto calpestato dalla camorra. Durante l'intervista, Don Giambo ha fatto un appello a tutti Vescovi dicendo di essere dei veri Pastori, di non scappare di fronte alle difficoltà ma di portare il peso sulle proprie spalle dell'intero gregge. Essere Pastori significa farsi carico della gente e sapere dire NO alla criminalità.

Il coraggio, la temperanza e l'onestà di questo sacerdote, hanno catturato sin da subito il cuore e l'affetto dei suoi parrocchiani che a questo trasferimento improvviso hanno reagito con proteste di vario genere. Per le starde di Bonea si possono leggere cartelloni con scritto "Don Giambo è uno di noi e non si tocca".

I migliori video del giorno

Il sacerdote ha dichiarato anche di non avere paura della camorra e di essere fiero di non essere mai sceso a compromessi. Dice di essere stato abbandonato dai politici e di non avere mai ricevuto aiuto dalle istituzioni che dovrebbero rappresentare la legge e la dignità umana. L'unico aiuto che ha avuto è stato il sostegno della gente del paese che continuerà a ricordarlo sempre per la sua immensa umanità ed onestà.

Il silenzio e l'omertà -dice Don Giambo - sono degli strumenti che ci conducono alle tenebre, la verità e la giustizia ci conducono alla luce nel nostro quotidiano.