Il 'giallo' relativo alla morte di Elena Ceste sta puntando dritto verso la sua soluzione: le ultime indiscrezioni parlano, infatti, di un prossimo epilogo che potrebbe arrivare entro le prossime due settimane. Ieri pomeriggio, nel corso della diretta televisiva di Barbara D'Urso, 'Domenica Live' sono intervenuti Paolo Lanzilli, ex fidanzato di gioventù di Elena Ceste e Tony, colui che viene considerato come il presunto amante della donna. Cosa è emerso da queste due interviste?

Paolo Lanzilli ha raccontato del suo amore per Elena quando lui aveva solo sedici anni e lei quindici: la relazione si interruppe dopo circa un anno e mezzo.

Paolo ed Elena riallacciarono il rapporto (di amicizia) tramite Facebook: l'uomo ha ribadito come si parlasse dei 'vecchi tempi' e come la donna descrivesse il marito come un pò rompiscatole perchè non voleva che stesse su Facebook. Nonostante questo, Elena non ha mai parlato di vera e propria gelosia. Paolo Lanzilli, inoltre, ha voluto puntare il dito contro i giornali che continuano a diffondere notizie diffamatorie sugli 'amanti di Elena Ceste', pregandoli di smetterla perchè così facendo stanno solo facendo del male ai figli della povera donna.

Elena Ceste, il racconto di Tony: l'uomo pensa di sapere chi è l'assassino

In trasmissione, è intervenuto (a volto coperto) anche Tony, colui che è stato chiamato in causa come presunto amante della vittima. L'uomo ha precisato che, dopo la richiesta di amicizia su Facebook, i due hanno cominciato a scriversi, finendo poi per incontrarsi nel mese di marzo del 2013.

I migliori video del giorno

Tony ha precisato di avere avuto solo due incontri con Elena Ceste: il marito e i bambini non erano in casa. La dipinge come tranquilla e solare, una donna che era innamorata del marito e soprattutto dei propri figli: Tony, però, fatto importante, nega di essere stato l'amante della donna e che l'ultimo contatto avuto con lei risale al primo gennaio 2014 con un semplice messaggio di auguri per il nuovo anno. 'Io una mia idea su chi possa essere il colpevole ce l'ho' ha detto in conclusione Tony, quasi come se avesse voluto lasciar intendere di non aver detto proprio tutto su questo 'mistero' o, comunque, di avere forti sospetti su chi possa essere stato. Non dovremmo aspettare ancora a lungo, perchè secondo quanto detto, la soluzione è ormai vicinissima e gli inquirenti, molto presto, potrebbero arrestare l'assassino di Elena Ceste.