Ci sono nuovi sviluppi nel giallo ancora irrisolto di Elena Ceste, la donna di Costigliole d'Asti ritrovata in un canale di scolo di Isola d'Asti lo scorso 18 ottobre. Nelle ultime ore si è infatti scoperta l'identità del misterioso amante, il cosiddetto uomo della cava, più volte additato da Michele Buoninconti come probabile assassino della moglie. E questa novità si aggiunge alle recenti dichiarazioni dei genitori che, cominciando dopo circa nove mesi a dubitare del genero, hanno confermato che il matrimonio della figlia sarebbe stato in crisi.

Dopo quasi un mese dal ritrovamento del corpo di Elena Ceste, è stata finalmente resa nota l'identità del misterioso amante della donna, la persona che dall'opinione pubblica sarebbe stata ribatezzata come "l'uomo delle cave". Si tratta di Roberto R., un meccanico di 42 anni di Settimo Torinese, che Elena avrebbe conosciuto (o con cui forse avrebbe riallacciato i rapporti) tramite Facebook. Sarebbe proprio lui ad averla incontrata prima a casa sua ad ottobre e successivamente proprio nella cava alla quale Michele Buoninconti ha più volte fatto riferimento.

Al momento non sembra che gli inquirenti considerino Roberto R. coinvolto in quanto accaduto il 24 gennaio.

Elena Ceste, sviluppi dell'11/11: i genitori confermano che il matrimonio della figlia era in crisi

La notizia che il misterioso amante di Elena Ceste esiste e ha un volto si aggiunge alle recenti dichiarazioni dei genitori della donna di Costigliole d'Asti. Essi avrebbero infatti confermato che nel novembre del 2013 (proprio nel periodo di frequentazione con Roberto R.) Elena aveva confessato loro che il matrimonio con Michele Buoninconti era già in crisi.

La donna tuttavia non aveva mai fatto uso di psicofarmaci nè di altri medicinali per combattere la depressione. E' stato lo stesso suo medico curante Mario Gozzellino a confermare di avere visto Elena Ceste il giorno prima della sua scomparsa e di non averla trovata particolarmente diversa dal solito. Dunque sembra svanire ancora una volta la tesi del suicidio e dell'annegamento che era rimbalzata nelle cronache nei giorni scorsi. 

Segui la nostra pagina Facebook!