Una rapina finita male e una punizione inattesa e umiliante per Valentino Abeyta Barrera, 32enne ladro cileno. A Santiago del Cile, l'uomo è stato avvistato da alcuni passanti mentre rapinava un pensionato: bloccato dalla folla, non è stato subito consegnato alle forze dell'ordine, ma prima ha dovuto subire la "giustizia" del popolo. Valentino, infatti, è stato spogliato e, completamente nudo, è stato legato  con della pellicola ad un lampione ed esposto a tutti i passanti come espiazione per il reato che aveva commesso.

Il rapinatore stava minacciando l'anziano con un coltello puntato alla gola. In quel momento, alcuni passanti si sono accorti che c'era una rapina in corso e si sono scagliati sul delinquente, bloccandolo e disarmandolo.

A quel punto, hanno deciso di punirlo a modo loro: il 32enne, in attesa della polizia, è stato legato, senza vestiti, ad un palo. Esposto al pubblico ludibrio, Valentino è stato fotografato e filmato da tutte le persone che, passando di lì, assistevano a quella curiosa "punizione" alla quale era stato condannato da alcuni cittadini di Santiago. Subito i filmati e le immagini hanno fatto il giro del web, scatenando dibattiti e polemiche.

Alcuni internauti, ad esempio, si sono lamentati ritenendo che queste azioni estreme non siano degne di persone oneste, perché si tratterebbe di gesti che pongono chiunque sullo stesso livello dei criminali. Invece, altre persone che sono rimaste vittime di furti e rapine, si sono congratulate con chi ha messo su quella "punizione" e hanno manifestato una certa invidia per non aver visto i ladri da cui erano state derubate, subire lo stesso trattamento.

I migliori video del giorno

La polizia è arrivata sul posto dopo una ventina di minuti. Gli agenti, quando hanno chiesto al ladro cosa fosse accaduto, non hanno ottenuto alcuna risposta, se non la richiesta di essere liberato. Il 32enne non ha voluto parlare dell'accaduto ed è stato rilasciato perché l'anziano che aveva aggredito non ha sporto denuncia. Un portavoce della polizia cilena ha evidenziato come, non essendo arrivata alcuna denuncia né dalla presunta vittima del ladro, né dallo stesso rapinatore, è stato inevitabile lasciare tutto com'era. Del resto, Valentino, la sua "condanna" l'aveva già espiata.