Colorate, piccole e ripiene: agli occhi dei bambini paiono caramelle, ma in realtà sono pasticche contenenti detersivo per lavatrice. Negli Stati Uniti, si stima che un bimbo al giorno viene ricoverato nei centri antiveleno per intossicazione. Una ricerca del Nationwide Children's Hospital ha pubblicato questo dato allarmante dopo aver visionato circa 17.000 cartelle cliniche riguardanti pazienti al di sotto dei 6 anni, ricoverati per sintomi da avvelenamento.

Le capsule, essendo piccole e colorate, ai bambini di età compresa tra 1 e 2 anni sembrano delle caramelle o dei mini succhi di frutta, e per questo motivo le mangiano, finendo poi pericolosamente intossicati a causa delle sostanze chimiche ingerite. Secondo le statistiche pubblicate dalla ricerca, la maggioranza dei bimbi riesce a vomitare il pericoloso "ripieno" delle capsule dopo averlo ingoiato, mentre altri riportano problemi agli occhi oppure princìpi di soffocamento. Molte aziende, tenendo conto di questo preoccupante dato, sono corse ai ripari per rendere le capsule di detersivo "a prova di bambino".

Infatti sono state aggiunte delle etichette in cui si avvisa della pericolosità del prodotto e, soprattutto, sono state realizzate delle speciali chiusure delle confezioni per impedire ai più piccoli di aprirle, un po' come accade per i medicinali. Tuttavia, siccome nonostante queste misure precauzionali si verificano ancora ricoveri per problematiche legate all'ingestione delle capsule per lavatrice, gli esperti si chiedono se tutte le aziende produttrici abbiano introdotto, o meno, queste misure per rendere più sicuri i piccoli involucri.

Nell'attesa dei risultati che arriveranno da ulteriori indagini, si invita tutte le persone che hanno bimbi piccoli in casa a non acquistare più questo tipo di prodotto altamente rischioso per la salute dei bambini, e di optare, piuttosto, per il tradizionale detersivo contenuto nei fustini o in grandi scatole. Dal Nationwide Children's Hospital auspicano che presto possa essere emanata una legge nazionale che preveda l'obbligo per tutte le aziende produttrici, di introdurre misure di sicurezza nelle loro capsule di detersivo.