Stanno proseguendo a ritmo incessante le indagini per cercare di scoprire l'assassino di Andrea Loris Stival, il bimbo di otto anni ritrovato morto da un cacciatore a quattro chilometri da Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa.

Ultime news Andrea Loris Stival: gli sviluppi delle indagini 

La svolta nelle indagini è finalmente arrivata: ieri la madre del piccolo, Veronica Panarello (principale sospettata per avere rilasciato delle testimonianze che non collimano con le immagini delle telecamere di videosorveglianza), è stata prelevata nel tardo pomeriggio dalla sua abitazione ed ha subito un interrogatorio di sei ore, durante il quale, però, non ha confessato la sua colpevolezza nell'uccisione del figlio Andrea Loris Stival.

Agli inquirenti non è bastato un interrogatorio di sei ore per risolvere le numerose incongruenze che sono emerse dalle testimonianze di Veronica Panarello. La Procura di Ragusa, però, ha emesso un provvedimento di fermo nei confronti della donna, per omicidio volontario e occultamento di cadavere.

Ultime news Andrea Loris Stival, la madre è stata trasferita al carcere di Catania 

La madre del piccolo Andrea Loris Stival è stata di nuovo interrogata questa mattina; sotto torchio per circa cinque ora, Veronica Panarello continua ad affermare di essere innocente, nonostante alcune sue incongruenze siano ritenute dei "gravi indizi" dagli inquirenti. Per esempio, cosa ci faceva la donna, proprio la mattina del 29 novembre, a cinquanta metri dal luogo del delitto? Dopo cinque ore è terminato anche il secondo interrogatorio fiume alla madre di Andrea Loris Stival; all'inizio Veronica Panarello si è avvalsa della facoltà di non rispondere, in seguito ha iniziato a parlare.

I migliori video del giorno

Gli inquirenti sono convinti che sia stata lei ad avere ucciso il piccolo Andrea Loris, ma la venticinquenne non ha ammesso alcuna responsabilità nell'omicidio, ribadendo la sua versione dei fatti. Secondo quanto riporta "Tgcom 24", gli esperti della polizia scientifica le hanno prelevato dei campioni di Dna, dato che dalle indagini è emerso che Loris si è difeso prima di essere brutalmente ucciso. Veronica Panarello è stata poi trasferita nel carcere di Piazza Lanza a Catania.