Avevano chiesto 50.000 euro a scopo di estorsione per permettere al cast del film "Sei mai stata sulla luna?" con Raoul Bova, di girare le scene. Per fortuna il location manager della produzione non si è piegato al ricatto degli estorsori e ha denunciato il fatto alla polizia. Gli investigatori, dopo aver analizzato le immagini di alcuni filmati di telecamere di videosorveglianza hanno rintracciato e arrestato due uomini, Pierluigi Calignano, ventunenne di Lecce e Luca My di Nardò, 30 anni.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cinema

Volevano 50.000 euro per permettere le riprese del film

Il giorno 20 settembre, due uomini si presentarono sul set del film di Paolo Genovese "Sei mai stata sulla luna?".

Chiesero di parlare con il responsabile della produzione, ma siccome in quel momento erano tutti impegnati a girare delle scene, fu il location manager ad accoglierli. Questi diede appuntamento per la serata alle persone che si erano recate sul set romano, ma intuendo che ci fosse qualcosa di "strano" in loro, prima dell'appuntamento chiamò la polizia.

Rubano attrezzi da cinema e scrivono messaggio minatorio sul furgone

Tuttavia, prima dell'appuntamento, la produzione del film con Raoul Bova scoprì che qualcuno aveva forzato un furgone, portando via alcuni strumenti per le riprese cinematografiche. Inoltre, con della vernice spray, i ladri avevano lasciato anche una scritta minatoria in dialetto pugliese: "Pacate 50.000 se no ciao". Il location manager che aveva già messo in allerta la polizia, a quel punto provvide a sporgere denuncia per furto.

I migliori video del giorno

Le forze dell'ordine, per cogliere i malfattori in flagranza di reato, decisero di appostarsi in attesa dell'incontro che il manager avrebbe dovuto avere con loro. Purtroppo, però, i ladri non si presentarono perché probabilmente avevano intuito che qualcosa non fosse andato per il verso giusto. La polizia, allora, acquisì i filmati delle telecamere di sorveglianza di un negozio che mostravano i due delinquenti a bordo di uno scooter e mentre cercavano di forzare un furgone con una spranga. Una volta identificati sono partite le ricerche fino all'arresto avvenuto pochi giorni fa.