Si parla già di miracolo, ma qualcuno stenta a crederci: in 48 ore il SuperEnalotto ha regalato due vincite plurimilionarie nello stesso bar in Calabria, precisamente nel piccolo centro in provincia di Catanzaro, Montepaone, dove per due volte di fila il proprietario del Bar Gerace in via Padre Pio ha potuto festeggiare insieme ai due anonimi vincitori. Solo una coincidenza? Le statistiche parlano di una circostanza così rara al punto tale da aver portato all'apertura delle indagini: ecco le news sul misterioso caso del SuperEnalotto milionario.

SuperEnalotto: centrate due vincite nello stesso bar in 48 ore, sorgono dubbi

Le due vincite plurimilionarie nel gioco del SuperEnalotto realizzate in 48 ore nello stesso bar in Calabria, se all'inizio hanno fatto gioire e brindare facendo anche parlare di miracolo, successivamente hanno anche contribuito a far alimentare numerosi dubbi.

Nell'estrazione del SuperEnalotto dello scorso 11 gennaio, era stato realizzato il ricco '6' del valore di oltre 4,3 milioni, centrato proprio nel Bar Gerace con una schedina di soli due euro. In quel caso si era trattata di una probabilità su 622 milioni, dicono le statistiche. Nel corso della passata estrazione del SuperEnalotto la probabilità di centrare il 5 Stella era pari a una su 112 milioni. Casualità o forse no, la vincita plurimilionaria di oltre un milione di euro è stata realizzata proprio nello stesso bar già baciato dalla Dea Bendata 48 ore prima.

Copiosi dubbi hanno così interessato l'amministrazione dei Monopoli di Stato che ha creduto necessario aprire un'indagine sul caso delle doppie vincite plurimilionarie del SuperEnalotto, inviando un'apposita Commissione in grado di compiere i dovuti controlli che, tuttavia, finora non avrebbero registrato alcuna anomalia né nel sistema né nelle schedine giocate.

I migliori video del giorno

Nonostante questo, i Monopoli hanno deciso di proseguire nelle indagini dando il compito alla Guardia di Finanza ed alla squadra di Polizia Giudiziaria di seguire il caso. I dubbi infatti, fanno riferimento alla possibilità di un hacker capace di eludere la sicurezza Sisal. In tal caso, parlare di miracolo sarebbe davvero azzardato, l'indagine dunque prosegue almeno fino a quando non sarà fatta chiarezza sulle due vincite sospette.