Annuncio
Annuncio

Giungono importanti novità in merito al caso di Elena Ceste, la donna di Costigliole D'Asti ritrovata senza vita il 18 ottobre scorso: le ultime news sulla morte di Elena Ceste aggiornate ad oggi 16-02 danno in particolare conto del doppio binario sul quale stanno procedendo le indagini. Da una parte le recenti rivelazioni della giornalista del settimanale Giallo, in possesso di svariati sms che proverebbero come Michele Buoninconti le facesse delle avances negli stessi giorni in cui andavano avanti le ricerche condotte con l'intento di ritrovare la moglie scomparsa, dall'altra le novità relative al tipo di vita che conduceva Elena Ceste, la cui personalità sembra apparentemente ricostruibile a partire dal cellulare di appartenenza.

Svariati gli sms inviati ad amanti o presunti amanti della donna, che era sempre solita cancellare ogni traccia eliminando i messaggi più compromettenti dalla memoria dello smartphone: solo uno risulta letto ma mai cancellato, cosa che fa pensare agli inquirenti come sia stato qualcun altro a leggerlo.

Advertisement

Magari Michele Buoninconti. Quest'oggi intanto arriverà il responso del tribunale di Torino circa la richiesta di scarcerazione presentata dai legali dell'uomo, attualmente in carcere con l'accusa di aver assassinato la moglie.

Elena Ceste, ultime news oggi 16-02: Buoninconti e i messaggi agli amanti di lei, la donna tentava 'la fuga' da una vita che le stava troppo stretta

Come accennato in apertura, le ultime notizie sul caso di Elena Ceste aggiornate ad oggi 16 febbraio si concentrano sulla personalità dei due protagonisti di questa triste vicenda, ovvero la vittima e il marito, Michele Buoninconti, considerato dagli inquirenti come il presunto assassino. Quale razza d'uomo farebbe delle avances ad altre donne mentre mezza Italia è alla ricerca della moglie scomparsa non è dato sapere, eppure lui, Michele Buoninconti, inviava sms piuttosto espliciti alla giornalista del settimanale Giallo che avrebbe dovuto intervistarlo. 'Ciao, sei bellissima', 'perché non rispondi', e 'chiamami' sono solo alcuni dei messaggi inviati dall'uomo. Stando a quanto riportato da Libero, Michele Buoninconti avrebbe persino ammesso alla giornalista bersaglio delle proprie 'attenzioni' di avere altre amanti, verità che Michele non rivela direttamente consegnandola piuttosto ad una velata battuta: 'Se c'è fiamma, c'è pompiere' avrebbe detto l'uomo in seguito ad una precisa domanda rivoltagli dalla cronista. Le ultime news sulla morte di Elena Ceste aggiornate ad oggi 16/02 si concentrano però anche sull'indole della vittima, che tramite il proprio cellulare contattava una serie di persone che facevano parte della cerchia di amicizie costruita dalla donna al di fuori del matrimonio: 'Oggi giornata irrespirabile, mi vietano anche Facebook […] mano sulla coscienza perché devo vivere per i miei figli' recita uno degli sms più espliciti. Elena Ceste stava in definitiva tentando la fuga da una vita che sentiva opprimente, che le stava stretta ma che la vedeva comunque attiva grazie alla presenza dei figli. La donna era solita parlare in modo particolare con un uomo, che alle 12:53 del 23 gennaio le avrebbe scritto 'ti posso chiamare all'una?'. Questo è l'unico messaggio che Elena Ceste non ha mai cancellato dal cellulare, cosa che suggerisce agli inquirenti come Michele Buoninconti o comunque qualcun altro possa averlo letto al suo posto. Che dire, il quadro a carico del Buoninconti diventa sempre più grave, non tanto a livello probatorio quanto a livello 'logico': gli atteggiamenti dell'uomo non convincono per nulla gli inquirenti, staremo a vedere quali saranno i prossimi sviluppi. Se desiderate rimanere informati sui principali fatti di cronaca vi invitiamo a cliccare il tasto 'Segui' in alto a destra.