La posizione di Massimo Giuseppe Bossetti, il muratore di Mapello in carcere dallo scorso giugno con la grave accusa di aver ucciso la 13enne Yara Gambirasio si aggrava sempre di più. Le ultime news sul suo conto che trapelano oggi, infatti, non preannunciano nulla di buono per l'uomo che finora si è dichiarato sempre innocente, negando di essere lui l'artefice del terribile omicidio a scapito della giovane Yara Gambirasio.

A tornare al centro dell'attenzione degli inquirenti, è ora il furgone Iveco Daily appartenente allo stesso Bossetti e che ora potrebbe metterlo definitivamente alle strette, senza alcuna possibilità per la difesa di dimostrare l'innocenza del muratore e presunto assassino della ragazzina di Brembate di Sopra. Ecco a seguire le news shock sul conto di Bossetti e che potrebbero rappresentare la strada verso la chiusura del caso Yara Gambirasio.

Yara Gambirasio news: Bossetti incastrato dal suo furgone? Ecco perché

Le ultime news sul giallo di Yara Gambirasio non sembrano girare dalla parte di Bossetti, l'uomo accusato di aver ucciso e poi occultato il cadavere della 13enne della Bergamasca. Stando ai risultati della perizia compiuta dai Ris, sarebbero state rinvenute sui vestiti di Yara Gambirasio delle fibre compatibili con quelle dei sedili di un Iveco Daily, furgone in possesso anche di Bossetti.

Ricordiamo che gli investigatori avevano sottolineato più volte la presenza del furgone ora in oggetto non solo nelle vicinanze della palestra dalla quale Yara Gambirasio fece perdere le sue tracce quattro anni fa, ma anche dell'abitazione della ragazzina.

Come sottolineano le news sul giallo di Yara Gambirasio, questo nuovo indizio in concomitanza con le altre prove finora raccolte come le ricerche shock compiute sul suo PC, porrebbero Bossetti senza più scampo e i suoi legali in seria difficoltà nel loro lavoro di difesa.

Da non sottovalutare poi la "prova regina" rappresentata dal Dna rinvenuto sui vestiti di Yara Gambirasio e che non solo apparterrebbe a Bossetti ma avrebbe convinto in ben due circostanze il gip Ezia Maccora a respingere la richiesta di scarcerazione avanzata dai legali del muratore di Mapello in carcere dallo scorso 16 giugno. La news che incastrerebbe ancora una volta Bossetti è stata commentata dal suo legale, l'avvocato Claudio Salvagni, finora all'oscuro della perizia eseguita, il quale non ha smentito né confermato ma ha sottolineato come non sia stata accertata la compatibilità con il furgone di Bossetti ma solo con un modello simile.

Per le ulteriori novità sul caso di cronaca relativo al delitto di Yara Gambirasio, rimandiamo al tasto "Segui" presente in altro all'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto