Chi ha ucciso Teresa Costanza e Trifone Ragone? La domanda sta tormentando gli inquirenti che si stanno occupando del duplice omicidio di Pordenone, avvenuto lo scorso 17 marzo nel parcheggio del Palazzetto dello Sport della città. Si tratta di un caso molto complesso, soprattutto per quanto riguarda il movente. L'ipotesi più accreditata, comunque, è quella di un movente passionale. Trifone Ragone potrebbe avere amato la donna dell'assassino, il quale, poi, si sarebbe brutalmente vendicato, uccidendo anche Teresa Costanza. In ogni caso, gli inquirenti non escludono nessuna ipotesi; le ultime news sul duplice omicidio di Pordenone si concentrano sulle dichiarazioni rilasciate da due conoscenti di Trifone Ragone, attraverso le quali si potrebbe pervenire in tempi brevi alla soluzione del caso.

Ultime news omicidio di Pordenone, la soluzione del caso è vicina? Ecco i dettagli

"So la verità, ma non voglio raccontarla: mi sono fatto da subito un'idea sull'assassino e ho già spiegato tutto agli inquirenti", ha detto un commilitone di Trifone Ragone durante l'ultima puntata di "Domenica Live", la nota trasmissione condotta da Barbara D'Urso. Secondo la sua versione dei fatti, l'uomo sarebbe stato interrogato pochi giorni dopo l'omicidio della coppia. "Trifone era un bravo ragazzo; ci sono ancora tante verità nascoste, che verranno sicuramente a galla, ma ora non voglio parlare", ha concluso l'amico del trentenne ucciso lo scorso 17 marzo. Stando a queste dichiarazioni, dunque, potremmo essere molto vicini alla soluzione del caso.

Omicidio di Pordenone, ecco la testimonianza del pesista russo, Murad

A "Domenica Live" è stato per la seconda volta ospite il pesista russo amico di Trifone, Murad Dudaev; anche lui ha voluto parlare del duplice omicidio di Pordenone.

I migliori video del giorno

Il ragazzo ha ancora una volta affermato di essere assolutamente estraneo ai fatti: "La sera in cui sono stati uccisi Trifone e Teresa mi trovavo a casa, dato che avevo la bronchite". Murad ha poi espresso la sua opinione sul possibile responsabile dell'omicidio: "Ritengo che bisognerebbe investigare sull'ambiente della caserma che frequentava Trifone".