Massimo Bossetti andrà a processo il 3 luglio: è quanto è stato disposto dal giudice per l'udienza preliminare che la scorsa settimana ha presieduto il primo atto giudiziario ufficiale con il 44enne muratore di Mapello seduto al bancone degli imputati. Per l'uomo è dunque scattato il processo con l'accusa di omicidio volontario aggravato - dal fatto di aver approfittato della propria maggiore età e dall'aver premeditato il tutto dato il luogo isolato in cui è stato ritrovato il corpo di Yara - e occultamento di cadavere. E mentre la difesa studia la propria strategia arrivano nuove rivelazioni da parte di Keba Gambirasio, la sorella della vittima. Le ultime news sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 30-04 si concentrano dunque sulle dichiarazioni della sorella della vittima che ha accennato come Yara fosse innamorata di qualcuno. Un amore mai nato a cui gli inquirenti stentano ancora a dare un significato preciso. Dato che le indagini hanno dimostrato come Massimo Bossetti e Yara Gambirasio si conoscessero appare opportuno fare immediatamente una precisazione: l'uomo di cui si era infatuata Yara non era Bossetti, Keba ha infatti parlato di un ragazzo.

Ultime news omicidio Yara Gambirasio, novità e aggiornamenti oggi 30-04: ecco cosa disse la sorella, processo al via

'Condividevamo la stessa stanza, con me si confidava parecchio. Mi aveva detto che le piaceva un ragazzo, ma io non avevo mai notato nulla di strano': questo il racconto che Keba, la sorellina di Yara Gambirasio, fece quel 26 novembre 2010 nel quale venne ritrovato il corpo senza vita della giovane bergamasca. Il contenuto dell'interrogatorio è stato secretato e diffuso soltanto adesso: a dire il vero gli inquirenti hanno già sondato la pista di un presunto spasimante della vittima ma non è mai emerso nulla di significativo. Anche quando venne dimostrato che Yara conosceva Massimo Bossetti e che era salita sul suo furgone di sua spontanea volontà fu subito scartata la pista di un innamoramento adolescente-adulto. Le ultime notizie sull'omicidio di Yara Gambirasio aggiornate ad oggi 30 aprile non possono dunque che ruotare attorno alla dichiarazioni rese dalla sorella della vittima per cercare di coglierne il significato nascosto: chi era questo ragazzo? Era fra i 79 contatti telefonici ritrovati sul cellulare di Yara? Può sapere qualcosa della morte della ragazzina di Brembate? Gli inquirenti hanno definito Keba come una ragazzina più timida e riservata della sorella ma non hanno alcun motivo per dubitare delle sue parole. Il processo darà tutte le risposte.



Un processo che come accennato inizierà il 3 luglio. Bossetti si aspettava di essere rinviato a giudizio ma forse sperava in una qualche concessione, magari in una ripetizione dell'esame del DNA o in un qualche spiraglio. Invece nulla di tutto questo è arrivato. Il GUP non ha ceduto a nessuna delle pretese avanzate dall'accusa che adesso dovrà fare un vero miracolo per impedire che per Bossetti si spalanchino le porte del carcere a vita. E' questa infatti la pena prevista per chi uccide in modo intenzionale un minore nascondendone poi il corpo. Nel caso dell'omicidio di Yara Gambirasio c'è inoltre l'aggravante dell'omissione di soccorso: quando venne scaricata nel campo dov'è stata ritrovata, Yara era ancora viva e poteva essere salvata.