Domenica scorsa poco dopo mezzogiorno ora locale, in un affollato centro commerciale lungo la Interstate 35 in Texas si sono incontrate diverse bande rivali di motociclisti per risolvere le loro controversie sul controllo del territorio. Dalla semplice rissa alla sparatoria il passo è stato breve. Al termine dello scontro sono rimaste sul campo otto persone senza vita, mentre un'altra è deceduta all'ospedale.

Scene da film

Le autorità hanno detto che tutte le vittime ed i feriti appartenevano ad almeno una delle cinque bande che si erano riunite presso un ristorante. La cause delle uccisioni e dei ferimenti sono state le lesioni da arma da taglio e da colpi di arma da fuoco. Uno dei poliziotti intervenuti, il sergente Patrick Swanton, ha affermato "questa è probabilmente la scena più raccapricciante che abbia mai visto nei miei 34 anni di applicazione della legge. A pochi metri c'erano famiglie a pranzo, e sono rimasto sorpreso che non ci siano stati civili feriti o uccisi." Il ristorante era infatti pieno di famiglie occupate nel pranzo domenicale a stretto contatto con le tavolate delle cinque bande di motociclisti.

La lite iniziale è scoppiata in un bagno, poi si è trascinata nei locali e nel parcheggio del ristorante.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Al momento degli scontri c'erano presenti tra i 150 ed i 200 membri all'interno dei locali, dove è anche iniziata la sparatoria. Dopo una notte di lavoro per il recupero delle prove, sono stati trovati bossoli, coltelli, catene, pugni di ferro e bastoni.

100 partecipanti alla disputa sono stati arrestati.

Polemiche per la gestione dell'evento

Sembra che la polizia sia stata a conoscenza in anticipo della riunione, e qualche decina di poliziotti erano pronti ad intervenire fuori del ristorante, noto per far parte della catena nazionale Twin Peaks, dove servono ai tavoli cameriere poco vestite. Gli agenti sono intervenuti subito dopo l'inizio della sparatoria prendendo di mira i bikers armati, impedendo che venissero uccise molte più persone. Non è noto se i poliziotti abbiano o meno ucciso qualcuno di loro.

Anche i responsabili del ristorante erano a conoscenza della riunione con molto anticipo, con la volontà di sfruttare a fini pubblicitari l'evento, che poi è sfuggito di mano. Ora rischiano di essere estromessi dalla catena in franchising.

I migliori video del giorno