Proseguono incessantemente le indagini per cercare di scoprire la verità sul complesso caso di Guerrina Piscaglia, la cinquantenne casalinga di Cà Raffaello scomparsa l'1 maggio dello scorso anno e della quale si sono perse le tracce. Che cosa è successo alla donna? Qualcuno l'ha uccisa? L'indiziato principale è Padre Gratien Alabi, l'ex parroco di Ca' Raffaello, che è stato arrestato tre settimane fa con l'accusa di avere ucciso e di avere nascosto il cadavere della donna. Pare infatti che Guerrina Piscaglia fosse follemente innamorata di lui; l'ipotesi degli inquirenti è che la donna, l'1 maggio dell'anno scorso, si sia diretta a piedi sulla Statale in direzione Rimini e che poi fosse salita sulla macchina di Padre Gratien Alabi; i due avrebbero litigato e poi il sacerdote congolese avrebbe assassinato Guerrina, nascondendo poi il suo cadavere.

Si tratta di una tesi diffusa da "Chi l'ha visto" e che non è ancora stata confermata ufficialmente. In ogni caso, nelle ultime ore, sono emerse delle notizie clamorose su Padre Gratien Alabi, diffuse dal sito "Urbanpost", portale d'informazione che si sta occupando molto a fondo di questo caso. 

Ultime news Guerrina Piscaglia, testimonianza shock di una prostituta rumena su Padre Gratien Alabi

Nell'ultima puntata di "Quarto Grado" è stato ricostruito l'interrogatorio ad una prostituta rumena, di nome Cristina, che per un periodo di tempo frequentò Padre Gratien Alabi. "Mi disse che era un professore di Psicologia, ma poi ho visto le sue immagini in televisione e ho capito che in realtà era un prete e che mi aveva mentito spudoratamente", rivela Cristina. Poi le rivelazioni clamorose: la donna ha raccontato agli investigatori di avere avuto dei rapporti sessuali con Padre Gratien Alabi: "La prima volta mi diede cinquecento euro e altri cinquecento la seconda; con me è sempre stato molto gentile".

I migliori video del giorno

Si tratta di indiscrezioni a dir poco sconvolgenti, che vanno ad aggravare ulteriormente la posizione del religioso africano. "Un giorno lo vidi in televisione e gli dissi che ero molto spaventata, ma lui mi disse di non fare più riferimento a questa storia", conclude la prostituta rumena.