Giungono notizie davvero molto importanti sul caso di Elena Ceste, la trentasettenne casalinga di Costigliole d'Asti scomparsa più di un anno fa e ritrovata cadavere lo scorso 18 ottobre, nei pressi di un canale di scolo a pochi metri dalla sua abitazione. Il marito della donna, Michele Buoninconti, si trova ancora rinchiuso nel carcere di Quarto d'Asti, con l'accusa di avere ucciso la moglie e di averne occultato il cadavere. Le ultime notizie sul caso si concentrano proprio sul quarantaquattrenne vigile del fuoco e sono state diffuse da "Mattino Cinque", la trasmissione condotta da Federica Panicucci.

Una perizia scagionerebbe Michele Buoninconti

Michele Buoninconti continua a ribadire la sua innocenza, difendendosi dalle accuse che gli sono state rivolte. Secondo le ultime indiscrezioni su questo delicatissimo caso, che provegono dal sito "Urbanpost", sarebbe emersa una perizia di parte che scagionerebbe il quarantaquattrenne vigile del fuoco. Secondo quanto riferisce il pool difensivo di Michele Buoninconti, l'uomo non avrebbe avuto il tempo materiale per assassinare Elena Ceste e per nasconderne il corpo nel canale di scolo dove è stato rinvenuto il 18 ottobre dell'anno scorso. Per la Procura di Asti, il vigile del fuoco avrebbe ucciso la moglie in circa quindici minuti, in un arco di tempo che va dalle ore 8.45 alle ore 9.00.

In seguito, sempre secondo la Procura di Asti, come risulta dai tabulati telefonici, Michele Buoninconti avrebbe fatto due telefonate per depistare le indagini. Tuttavia, nelle ultime ore, è emersa una nuova perizia di parte, nella quale Ursula Franco, il chirurgo che fa parte della difesa di Michele Buoninconti, confuta la versione della Procura di Asti.

La ricostruzione della Franco potrebbe cambiare completamente il corso delle indagini, tanto che Michele Buoninconti potrebbe essere scagionato. In ogni caso, su questa atroce vicende, restano ancora numerosi dubbi che devono essere risolti. Perciò, occorre aspettare l'esito delle prossime indagini sul caso della trentasettenne casalinga di Costigliole d'Asti.