Ritorna la paura in Calabria che è nuovamente invasa dalle piogge. La zona più colpita è nuovamente la Sibaritide, in particolare a Rossano dove 15 famiglie sono state isolate a causa dell'emergenza. Nella notte infatti la quantità di pioggia caduta nella zona è stata molto abbondante e la frazione di Colagnate di Rossano ha subito gravi danni. Per l'interruzione della strada che collega la frazione al centro cittadino infatti, le persone sono rimaste bloccate. L'emergenza è alta e a dare maggiori preoccupazioni è anche il torrente che attraversa il paese. A causa dell'incessante maltempo infatti il torrente è in piena. 

Tanta paura nel cosentino, emergenza regionale

Venti molto forti, piogge torrenziali e scariche elettriche hanno interessato tutta la regione Calabria nella notte e la situazione sembra non migliorare nemmeno nella mattinata.

Al momento, per fortuna, non si registrano altre conseguenze nella provincia di Cosenza. Non è migliore nemmeno la situazione delle altre province. A Catanzaro infatti, l'incessante pioggia e venti molto forti, avevano sradicato anche gli alberi nella giornata di ieri. L'allerta della protezione civile era arrivata anche ieri e gli esperti avevano affermato che il sud sarà interessato per qualche giorno da intensi fenomeni e da venti forti con raffiche in Calabria, Abruzzo, Sicilia e Puglia. Violente mareggiate potrebbero verificarsi anche lungo le coste.

I disagi a Rossano

Già qualche giorno fa erano arrivate le prime comunicazioni riguardanti la situazione di Rossano. Dopo l'alluvione del 12 agosto, il territorio non sarebbe stato messo ancora in sicurezza. Alfonso Rago, rappresentante legale della neo costituita associazione pro alluvionati di Corigliano e Rossano, ha affermato che nel momento in cui si verificheranno intensi temporali, i danni saranno nuovamente evidenti.

I migliori video del giorno

Secondo l'uomo, con le nuove piogge i problemi saranno ancora maggiori poichè i detriti accumulati ad agosto non sono mai stati eliminati. Nell'attesa di nuove news sulla situazione maltempo, vi invitiamo a cliccare sul tasto Segui in alto.