Emergono notizie davvero clamorose per quanto riguarda il caso di Yara Gambirasio, la tredicenne scomparsa il 26 novembre di cinque anni fa e ritrovata morta pochi giorni dopo. Due giorni fa ha avuto luogo la dodicesima udienza del processo a carico di Massimo Bossetti, l'uomo accusato di avere assassinato la povera ginnasta. Le ultime indiscrezioni su questo delicatissimo caso coinvolgono l'insegnante di ginnastica della vittima. Sulla giacca di Yara Gambirasio, infatti, sono state trovate delle tracce di sangue che apparterrebbero a Silvia Brena, una delle professoresse della ragazzina. La notizia, naturalmente, ha fatto molto scalpore, come era prevedibile.

Le indagini sulla giacca di Yara sono state effettuate da Nicola Staiti dei Ris di Parma. Ecco tutti i dettagli delle ultime news su questa triste vicenda. 

Clamorose indiscrezioni sul caso di Yara Gambirasio

Occorre sottolineare che le tracce ematiche rinvenute sull'indumento di Yara Gambirasio hanno resistito per tre mesi in ogni circostanza atmosferica, prova del fatto che furono lasciate poco prima che la ragazzina scomparve. Silvia Brena, dopo questo clamoroso colpo di scena che l'ha coinvolta, sarà sicuramente interrogata un'altra volta dai magistrati. Ricodiamo, infatti, che l'insegnante di ginnastica di Yara Gambirasio aveva già testimoniato al processo, affermano di non ricordare nulla. Ora, però, la Brena dovrà spiegare i motivi per i quali sono state trovate tracce del suo sangue nel giubbotto della tredicenne ginnasta.

I migliori video del giorno

"Siamo sicuri che sia sangue, abbiamo escluso che sia saliva o altro materiale biologico", fa sapere Nicola Staiti, il capitano dei Ris di Parma, che hanno effettuato le analisi del Dna di Silvia Brena. Dopo questa importantissima notizie , dunque, la posizione dell'imputato Massimo Bossetti potrebbe alleggerirsi notevolmente. Il quarantacinquenne muratore di Mapello ha sempre dichiarato la sua innocenza e ha il sostegno della moglie Marita Comi, la quale, intervistata, ha descritto suo marito come una brava persona.