Bloccato sui binari e liberato solo quando stava per arrivare il treno. Sembra la scena di un film, ma invece è successo davvero ed è una brutta storia di violenza e bullismo. Il tutto è accaduto a Galatone, nel salento, dove tre ragazzini di età compresa tra 13 e 16 hanno bloccato un dodicenne su un binario della rete ferroviaria usando  violenza contro di lui in attesa che arrivasse il treno. Uno dei bulli aveva con sé un fucile ad ariacompressa ed ha iniziato a sparare contro la vittima diversi colpi provocandogli vesciche nelle mani e nelle gambe. Il branco ha liberato il ragazzo solo quando in lontananza hanno sentito il treno arrivare, non prima di far spaventare a morte il dodicenne tramortito e terrorizzato dall’accaduto.

Nonostante ciò la vittima, arrivata a casa, non ha raccontato nulla ai genitori, ma sono stati quest’ultimi ad accorgersi che ci fosse qualcosa che non andava. La mamma del giovane ha notato dei segni strani alle mani e alle gambe, per tale motivo ha deciso di portare il figlio presso il pronto soccorso di Galatina per capire la natura di quelle ferite. Il personale medico dell’Ospedale si è subito insospettito alla vista di quelle vesciche comprendendo che potevano essere il risultato di una violenza, così sono stati avvertiti i Carabinieri della locale stazione che hanno subito avviato le indagini del caso. Le Forze dell’ordine hanno in poco tempo ricostruito l’accaduto ripercorrendo le tappe di una storia drammatica con protagonisti i tre bulli. La Procura di Lecce ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla vicenda e contro questi tre studenti che hanno davvero rischiato di fare molto male al dodicenne che per poco non veniva investito dal treno.

I migliori video del giorno

Ennesima storia di bullismo, vittima un adolescente su due

Si tratta dell’ennesima storia di bullismo che avviene in Italia tra giovanissimi, d'altronde i numeri diramati poco tempo fa dal Ministero parlano chiaro: nel paese i casi di violenze tra adolescenti son tantissimi e i contesti sono vari. In Italia un bambino su due è vittima di bullismo.