Sta catalizzando l'attenzione di tutti i media nazionali il giallo di Gloria Rosboch, l'insegnante di Castellamonte della quale non si hanno più notizie dallo scorso 14 gennaio. Le ultime notizie su questo complesso caso provengono dalla trasmissine "Chi l'ha visto": durante l'ultima puntata del programma, la conduttrice Federica Sciarelli ha approfondito a lungo sia la storia di Isabella Noventa, sia quella della professoressa di Castellamonte, che aveva un rapporto molto particolare con un suo ex alunno. Gloria conduceva una vita molto metodica, tutta dedicata alla scuola e alla casa dove viveva con i suoi genitori. Ma vediamo nel dettaglio ciò che è emerso: ecco tutte le ultime novità sul caso di Gloria Rosboch. 

La Rosboch, era innamorata di un suo alunno?

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate, pare che la donna si fosse infatuata di un suo allievo e che abbia nascosto questa storia d'amore a causa della differenza di età.

Ma le novità non sono finite qui: il giovane, infatti, le scriveva lettere d'amore per spingerla a fidarsi di lui. Il ragazzo di cui la Rosboch si era innamorata ha poi deciso di truffarla: la convinse a consegnargli ben 187mila euro in contanti, con la promessa di fare un investimento  in Costa Azzurra. L'insegnante è stata dunque raggirata: il suo ex alunno le disse che dopo aver investito i suoi soldi avrebbe voluto vivere con lei.

La professoressa tenne nascosta la storia d'amore con questo giovane e ne parlò solo dopo che lui sparì nel nulla con il denaro da lei consegnatogli. La quarantanovenne sporse denuncia ai carabinieri: "Non ha fatto più sapere niente di lui ed è scomparso con i miei soldi", confessò l'insegnante alle forze dell'ordine. Il ragazzo, di ben ventisette anni più giovane, le promise che con quell'investimento le avrebbe cambiato per sempre la vita e cercava di persuaderla con messaggi d'amore, come "Tesoro, insieme sconfiggeremo la solitudine".

I migliori video del giorno

Gli inquirenti hanno ritenuto che il giovane, dopo essere stato denunciato, potesse aver ucciso la Rosboch: si trattava di un'ipotesi plausibile, ma in realtà le analisi dei tabulati telefonici dimostrano che il giovane si sarebbe trovato molto lontano da Castellamonte (il paesino dove vive la Rosboch), il giorno della scomparsa dell'insegnante.